• App News

Aprile… dolce dormire con l'aiuto delle app

Difficile lasciarsi cadere nelle braccia di Morfeo? Nessun problema, bastano uno smartphone e le app giuste per aiutarci a prendere sonno più facilmente e a tenere traccia dei nostri ritmi di sonno per avere un buon risveglio

"Aprile dolce dormire", uno dei detti più conosciuti, ma la necessità di dormire non riguarda solo l’arrivo della primavera, per tutto l’anno è importante “sfruttare” bene le ore dedicate al sonno. Dormire bene significa svegliarsi riposati e affrontare con uno spirito migliore la giornata, ma sappiamo che a volte è davvero difficile addormentarsi causa stress, pensieri e ansia e dedicare al sonno le ore necessarie. Un aiuto può arrivare dalle app che aiutano a rilassarsi per facilitare il sonno grazie a suoni della natura, melodie e tecniche di rilassamento e meditazione ; in alcuni casi sono disponibili anche funzioni che ci permettono di valutare e monitorare ogni fase del sonno e a svegliarci dolcemente per evitare di sobbalzare nel letto. 

Le migliori app per favorire il sonno

Suoni, melodie e suggerimenti per un buon sonno

Per favorire un buon sonno e addormentarsi con più facilità sono disponibili diverse app che attraverso suoni, melodie, storie e tecniche di meditazione favoriscono il sonno e di conseguenza un buon risveglio. Alcune app offrono anche funzioni che consentono di monitorare il sonno per poterlo gestire al meglio consigliando anche dei ritmi più salutari da seguire.

Relax Melodies

L’app che aiuta ad addormentarsi più facilmente eliminando lo stress e l’ansia. Sono disponibili oltre 200 suoni e melodie (natura, acqua, rumore bianco, musica curativa, ecc), oltre 160 meditazioni guidate come la visualizzazione, lo Yoga Nidra, oltre a varie tecniche di rilassamento, ci sono diverse storie della buonanotte da scegliere in base ai propri interessi (mistero, fantascienza, favole per bambini, ecc) ed esercizi di respirazione abbinate a suoni della natura per cullarci nel sonno. Relax Melodies dà la possibilità di personalizzare la propria esperienza di addormentamento combinando suoni e melodie con meditazioni e storie per raggiungere più facilmente il sonno. Sono inclusi anche il promemoria per la buonanotte, il timer per arrestare l’app dopo un determinato periodo di tempo oltre alla possibilità di aggiungere tra i preferiti i propri mix.

Sleep Time

Una delle app più diffuse, Sleep Time aiuta a comprendere i propri cicli del sonno e la qualità di ogni fase del sonno (leggero, profondo REM) per aiutare ad addormentarsi più velocemente e svegliarsi riposati senza la necessità di avere dispositivi indossabili, basta il nostro smartphone; inoltre consente di misurare la frequenza cardiaca a riposo. Facile e immediata da utilizzare consente di addormentarsi scegliendo i suoni rilassanti della natura e svegliarsi impostando la sveglia tra i 20 allarmi integrati o optando per la modalità silenziosa. Attraverso grafici dettagliati facilmente consultabili è possibile monitorare l’andamento del sonno a lungo termine.

Sleep Theory - Sleep Tracker & Sleep Sounds

Un’altra utile app che consente di sviluppare abitudini di sonno regolari per poter dormire meglio consigliata per chi rimane spesso sveglio fino a tardi e conduce uno stile di vita irregolare. Sono disponibili varie tipologie di suoni rilassanti e melodie oltre al rumore bianco, storie e guide di meditazione per calmare l’ansia e rilassarsi più velocemente. È possibile, inoltre, tracciare i cicli di sonno e generare report per analizzare la qualità del sonno a lungo termine e di conseguenza cercare di gestirlo al meglio. È disponibile la sveglia intelligente che sveglia automaticamente mentre ci si trova nella fase del sonno leggero, un promemoria che indica l’orario migliore per andare a dormire in base alle propri abitudini e sviluppa un programma di sonno salutare dopo aver analizzato il tempo di sonno e di risveglio.

Pzizz

Una combinazione di musica, parole, effetti sonori per creare il mix migliore per aiutarci ad addormentarci più velocemente, calmare la mente, favorire un buon sonno e un risveglio riposato. Grazie a un algoritmo casuale che utilizza oltre 10 miliardi di combinazioni è impossibile sentire la stessa melodia due volte quindi ogni volta si crea una combinazione nuova; è sufficiente impostare la durata dell’ascolto (da 10 minuti a 10 ore) e l’app imposta la giusta “colonna sonora” del sonno. Utile anche per un riposino rigenerante a metà giornata eliminando quella sensazione di “stordimento” favorendo un benessere generale. È disponibile anche un modulo Focus che ci porta in una fase di piena concentrazione portandoci a fare più lavoro. .

Headspace: Meditation & Sleep

Fondata dal medico buddista Andy Puddicombe, Headspace è un’app che guida nella meditazione per rilassare corpo e mente, ridurre lo stress, respirare, mantenere la calma sia che si abbia bisogno di ottenere un buon sonno ristoratore sia che si desideri vivere una vita più tranquilla. Headspace aiuta a creare le condizioni ideali per un sonno tranquillo come storie originali abbinate a suoni rilassanti, musica per dormire oppure esercizi per preparare la mente e il corpo al sonno. La funzione Wake Up aiuta invece ad iniziare bene la giornata attraverso video con consigli, storie e animazioni per far sorridere. Si trovano anche corsi di meditazione per il lavoro e la produttività, lo sport, la salute e per gli studenti che si distraggono facilmente.

Rise - Sleep Better

Un’app che aiuta a ottimizzare il sonno, e di conseguenza a sentirsi meglio, calcolando lo Sleep Debt (debito del sonno): quando è basso la qualità della vita è sicuramente migliore, se è alto naturalmente accade il contrario. Rise ci insegna a calcolarlo e in base alle nostre abitudini ci può dare consigli per migliorare e sentirci meglio. Attraverso l’uso di avanzati algoritmi l’app ci comunica quando nel corso della giornata abbiamo i picchi in cui ci sentiamo meglio e quali sono i momenti migliori per dormire. Tra le altre opzioni fornite dall’app c’è la possibilità di tenere traccia della qualità del sonno utilizzando anche i dati memorizzati sul proprio smartphone grazie all’integrazione con le app già presenti che memorizzano le attività e i momenti di sonno.