• Guida all'acquisto

Aspirapolvere, come scegliere quello giusto per te

Aspirapolvere con filo o senza filo, scope elettriche, robot domestici: i dispositivi per le pulizie casalinghe sono diversi e hanno caratteristiche ben specifiche. Ecco una guida che ti aiuta nel fare la scelta più adatta alle tue esigenze

Name
carico2

Scegli il modello e la tipologia più adatta a te


Aspirapolvere a traino

Hai una casa di grandi dimensioni e hai bisogno di potenza e di un serbatoio più capiente? L’aspirapolvere a traino è il prodotto più adatto. Disponibile con o senza sacco e con o senza filo ; quelli a filo ovviamente hanno autonomia infinita.


Scope elettriche senza fili

Le scope elettriche si liberano dall’ingombro del filo per essere sempre più leggere e maneggevoli , utili per pulizie quotidiane senza fatica, veloci e precise, con batterie sempre più performanti capaci di competere (in termini di potenza) con i modelli a filo.


Robot domestici 

Ideali per chi necessita di pulizie quotidiane e veloci senza muovere un dito; i robot domestici sono autonomi, intelligenti, si gestiscono da soli, evitano gli ostacoli , vanno nella loro stazione di ricarica quando si stanno “esaurendo” e li puoi programmare da remoto.


Aspirapolvere portatili 

Gli aspirapolveri portatili hanno fatto il salto di qualità: sono ormai praticamente potenti come i “fratelli maggiori” e condividono tutte le tecnologie più avanzate delle scope elettriche cordless con in più una grande leggerezza e maneggevolezza , oltre a disporre di diversi accessori dedicati alle pulizie di precisione.


Aspirapolvere “specializzati” 

Diversi sono i produttori che hanno realizzato modelli di aspirapolvere, sia a traino che in versione scopa elettrica cordless, pensati per esigenze particolari come per chi ha animali in casa o per chi soffre di allergie , per materassi e divani o per pulire in tutta comodità l’auto.

Name
programmi2

L’etichetta energetica

Qualità dell’aria filtrata:  Questa classe indica l’efficienza dell’aspirapolvere nel trattenere la polvere e dunque nell’immettere nell’ambiente aria pulita. Più alta è la percentuale di polvere ri-emessa (deve essere inferiore a 14,00%), meno è efficiente l’apparecchio. La classe A esprime la minore ri-emissione e quindi una migliore prestazione.

•  Classe di efficacia pulente  per tappeti e pavimenti La classe di efficienza pulente di un aspirapolvere è determinata dalla sua capacità di aspirazione della polvere. Sull’etichetta le classi indicate sono due a seconda dell’efficacia pulente che l’elettrodomestico dimostra sui pavimenti duri o parquet e sui tappeti e moquette. Si utilizza una scala di valutazione che va da A a G dove la lettera A corrisponde a prestazioni di pulizia migliori. Nel caso di tappeti e moquette è difficile trovare modelli con una classificazione superiore alla C perché la pulizia sui tappeti è più complessa visto che i tessuti trattengono particelle di polvere più che una superficie liscia.

•  Classe di efficienza energetica:  È il primo indicatore dei consumi di un apparecchio, con una classificazione che va da A+++ a D. A+++ indica i modelli più efficienti, D quelli con i consumi più elevati 

•   Consumo annuo di elettricità in kWh: Indica il consumo di energia annuo in KWh*. 

•    Livello di rumorosità   in decibel: Indica la rumorosità dell’apparecchio durante l’uso. Un valore basso indica un aspirapolvere più silenzioso; il prodotto consigliabile non dovrebbe superare gli 80 dB.

*Il calcolo è effettuato su un numero standard di 50 “attività di pulizia” all’anno su una superficie media di 87 metri quadrati, con uno standard di quattro passaggi su ogni punto della superficie e non deve per legge superare i 43 kWh annui; bisogna considerare che il costo per kWh è di circa 0,20 euro

Name
rumore

Via il sacco  e migliorano le prestazioni

L’evoluzione dell’aspirapolvere ha portato all’ eliminazione del sacco che ha lasciato il posto a contenitori per la polvere comodamente svuotabili e lavabili che significano un considerevole risparmio economico e un “favore” all’ambiente. L’eliminazione del sacco è stata favorita dalla tecnologia ciclonica che permette un’aspirazione regolare e costante senza nessun calo di prestazione.

MIGLIORE QUALITÀ DELL’ARIA CHE RESPIRIAMO

L’assenza del sacco e l’introduzione dei filtri migliora notevolmente la qualità dell’aria di fuoriuscita dall’apparecchio e che quindi respiriamo. Notevoli vantaggi per chi soffre di allergie perché i filtri trattengono particelle piccolissime di polvere e allergeni che senza questo tipo di filtri verrebbero ri-emessi nell’aria . La tipologia di filtro può variare da modello a modello; nella maggior parte dei prodotti disponibili è presente il filtro HEPA (High Efficiency Particulate Air) che è in grado di trattenere almeno l’85% delle particelle uguali o superiori a 0,3 micron. Generalmente in tutti i modelli più avanzati i filtri sono lavabili e ciò comporta un minimo di manutenzione in più ma un grande risparmio rispetto ai modelli nei quali il filtro doveva essere periodicamente sostituito. Esistono anche modelli con filtro ad acqua: in questo caso la forza centrifuga spinge le impurità sul fondo del secchio di raccolta e l’acqua le intrappola impedendone il ritorno nell’aria.  

MAGGIORE POTENZA DI ASPIRAZIONE 

L’aspirapolvere senza sacco garantisce una maggiore potenza di aspirazione non solo grazie all’impiego della tecnologia ciclonica ma anche grazie alla presenza di filtri di nuova generazione, essenziali per l’efficienza dell’elettrodomestico e per la qualità dell’aria di fuoriuscita dall’apparecchio. Inoltre, l’assenza del sacco fa in modo che la potenza dell’aspirapolvere sia sempre al massimo , anche con il serbatoio pieno.

MINORI COSTI E FASTIDI DI GESTIONE 

Se apparentemente gli aspirapolvere senza sacco possono essere più costosi, bisogna considerare che l’investimento si ripaga sul lungo termine perché non bisogna mettere in conto le spese ulteriori per l’acquisto dei sacchetti e l’incombenza di reperirli e sostituirli periodicamente.

CONTENITORI RACCOGLI POLVERE CAPIENTI E FACILI DA PULIRE  

Gli aspirapolvere hanno sostituito il sacco con contenitori raccogli polvere la cui capienza viene espressa in litri (si arriva anche a 2 litri) e varia da modello a modello; pur aumentando la capienza i produttori cercano di mantenere un corpo poco ingombrante. L’operazione di pulizia è veloce : basta un click per aprire il contenitore e svuotarlo.


TECNOLOGIA CICLONICA, efficacia di aspirazione senza calo di prestazione

In un aspirapolvere dotato di tecnologia ciclonica, l’aria è risucchiata nella “cassetta ciclonica” all’interno della quale si forma un vortice. La forza centrifuga così prodotta separa la polvere dall’aria aspirata in maniera molto più efficace del sistema tradizionale. Il sistema può essere mono ciclonico , cioè basato su un singolo ciclone, o multi ciclonico nel quale la struttura interna genera più cicloni. I vantaggi della tecnologia ciclonica sono l’eliminazione del sacchetto e la reimmissione nell’ambiente di aria più pulita , ma anche l’ottimizzazione dell’efficienza e una maggiore potenza aspirante.

Name
coordless

Via il filo  via l’ingombro  massima  maneggevolezza

Gli aspirapolvere cordless, ovvero senza filo, sono compatti, leggeri, maneggevoli, versatili e super accessoriati per rispondere a moltissime esigenze di pulizia senza perdere in prestazioni. E la batteria al litio li rende sempre più potenti e performanti.


Tanti accessori e diventano trasformabili

Gli aspirapolvere cordless sono spesso dotati di tantissimi accessori (spazzola a bocchettone, mini spazzola motorizzata con setole, lancia per fessure, tubo prolunga, bocchetta lancia piatta, ecc) per poter adattare l’aspirapolvere a specifiche esigenze e trovarsi preparati anche per gli imprevisti. Raggiungere angoli, fessure, punti solitamente trascurati non sarà più un problema grazie all’accessorio dedicato a ogni tipo di pulizia e diversi materiali da trattare.

Name
designA

Ergonomia, forma e colore, gli aspirapolvere diventano anche belli

Non solo potenti e funzionali, gli aspirapolvere diventano anche belli da vedere e sempre più comodi da usare. La forma, la portabilità, l’ergonomia dell’impugnatura, le dimensioni compatte, il colore: sono gli aspetti che cambiano nei dispositivi più moderni e funzionali.

COLORE 

Non più solo grigio, nero e beige: molti modelli di aspirapolvere si colorano di rosso, viola, verde per vivacizzare il dispositivo e dare una nota diversa e “futuristica” alle nostre case ; anche quando viene riposto non deve necessariamente essere nascosto nello sgabuzzino ma si integra meglio con l’ambiente.


IMPUGNATURA

L’impugnatura deve essere anatomica, consentire di manovrare l’elettrodomestico con il minimo sforzo e assicurare una presa salda e comoda. Per rispondere a questi requisiti, sempre più spesso è presente un’impugnatura a “pistola”, che permette una posizione più naturale della mano e una presa più salda. Per avviare il dispositivo e gestire l’intensità di aspirazione basta premere “un grilletto” con l’indice della mano. A questo si accompagnano molto spesso funzioni che permettono di ottenere un flusso continuo senza dover tener premuto il pulsante o, al contrario, a rilascio immediato.


BILANCIAMENTO

Forme sempre più funzionali che aiutano ad evitare eventuali cappottamenti del dispositivo mentre è in uso, in particolare negli aspirapolvere a traino con filo. Negli aspirapolvere cordless il miglioramento del bilanciamento serve ad evitare che cadano se si lascia la presa oltre che facilitare le manovre di pulizia.


DIMENSIONI COMPATTE

Gli aspirapolvere devono essere sempre più comodi da utilizzare, con dimensioni compatte, facili da trasportare da una stanza all’altra e pratici da riporre dopo l’uso. Nelle abitazioni che diventano sempre più piccole bisogna trovare un angolo dove poter riporre l’aspirapolvere. I modelli cordless possono anche essere agganciati a una base da muro che, oltre a tenerli in ordine, permette anche la ricarica.


LEGGERI E RESISTENTI

Leggeri per consentire facili movimenti, arrivare nei punti più nascosti e azzerare la fatica ma nello stesso tempo resistenti : non a caso molte parti sono realizzate in alluminio o in plastiche speciali che durano nel tempo. I motori digitali, poi, consentono di avere alte potenze di aspirazione e soprattutto pesi molto contenuti.


DESIGN

Dimentichiamoci il classico aspirapolvere scuro e ingombrante da nascondere una volta terminato l’utilizzo. I modelli più recenti hanno un design studiato nei minimi dettagli, a volte futuristico, con forme ergonomiche per risultare sempre più confortevole all’utilizzo e sempre più piacevoli alla vista.

Name
accessori

A ogni superficie il suo accessorio 

Quando si affrontano le pulizie non c’è solo il pavimento da pulire ma molte altre superfici diverse per dimensioni, forma e materiali che richiedono accessori specifici per ottenere i migliori risultati.

PAVIMENTI E TAPPETI

Scope elettriche e aspirapolvere cordless sono i dispositivi ottimali per la pulizia di qualsiasi tipo di pavimento , da quelli in pietra ai parquet; solitamente vengono impiegate spazzole evolute che permettono di impostare la tipologia di pavimento da pulire, in alcuni casi sono presenti dei sensori che permettono all’apparecchio di riconoscere il tipo di pavimento a seconda della pressione e regolano autonomamente la potenza aspirante. Generalmente la spazzola in dotazione agli aspirapolvere cordless è motorizzata, cioè aggiunge alla potenza aspirante il movimento rotatorio. In alcuni modelli le morbide setole in nylon catturano le particelle più grandi, i filamenti in fibra di carbonio rimuovono la polvere più fine. Per i tappeti a frange lunghe, alcuni modelli sono dotati di apposite spazzole motorizzate antistrappo o a setole compatte e morbide per raccogliere briciole e polvere senza rovinare la trama.


TESSUTI

Dal divano ai sedili della macchina, dai cuscini alle tende: sono diversi i tessuti che si possono pulire utilizzando una scopa elettrica o un aspirapolvere cordless con spazzola a bocchettone largo adatta ad aspirare in profondità. Tra gli accessori disponibili spesso si può trovare una spazzola priva di setole ma con inserti realizzati in velluto dedicata ai tessuti più delicati. Per gli imbottiti come divani, materassi, cucce degli animali, l’ideale è la mini spazzola, una spazzola a tutti gli effetti ma più piccola, adatta a questo tipo di tessuti. 


ABITAZIONI CON ANIMALI

I nostri amici a 4 zampe perdono peli quindi la pulizia dei pavimenti, ma anche divani e tappeti, deve essere veloce e quotidiana. Per questo sono utili scope elettriche o aspirapolvere portatili con spazzola motorizzata o mini spazzola motorizzata o con bocchettone con setole. In alcuni modelli sono disponibili accessori dedicati allo spazzolamento del pelo del cane, con spazzola aspirante con cardatore di pelo.


RIPIANI, TAVOLI E MENSOLE

Per pulire tavoli, mensole delle librerie, scaffali o superfici lisce è decisamente utile un aspirapolvere cordless con un bocchettone a ventaglio largo , ideale per raccogliere briciole, polvere e sporco secco da qualsiasi superficie a patto che non sia delicata. In caso si debbano pulire materiali più delicati, per evitare il rischio di graffiarli, alcuni bocchettoni possono essere dotati di spazzole, altri di setole più o meno rigide.


ANGOLI NASCOSTI

Per arrivare ad aspirare la polvere dall’interstizio tra due mobili che distano pochi centimetri, dai cassoni delle tapparelle o dai caloriferi è necessario utilizzare una lancia, un concentratore di flusso, stretto e lungo , che permette di arrivare ad aspirare negli angoli sia filo pavimento sia verso il soffitto. Per raggiungere punti sopra la nostra testa quindi muri, interstizi, angoli senza alcuna fatica, il tubo di prolunga è l’ideale, presente soprattutto tra gli accessori degli aspirapolvere cordless.

Name
app

I combinati: aspirazione e vapore  due tipi di pulizia in un unico prodotto

Alcuni modelli, sia di scope elettriche sia di aspirapolvere a traino, sono ibridi cioè aggiungono all’aspirazione anche la funzione vapore . Ideale per chi non vuole troppi apparecchi in giro per casa e vuole pulire e lavare con un solo prodotto, il combinato ha il vantaggio di offrire due tipi di pulizia diversi in un unico dispositivo : l’aria aspira la polvere e il vapore rimuove lo sporco più ostinato.

COMFORT E SEMPLICITÀ D’USO

Con un solo elettrodomestico si può aspirare e pulire dimezzando i tempi dedicati alla pulizia della casa. Basta premere un pulsante per passare in pochi secondi dalla funzione aspirazione a quella vapore.

 

TECNOLOGIA CICLONICA E FLUSSO DI VAPORE, COMBINAZIONE PERFETTA

La tecnologia ciclonica integrata garantisce un elevato livello di aspirazione e il flusso di vapore pulisce perfettamente ogni tipo di pavimento senza dover utilizzare detergenti eliminando fino al 99% di germi e batteri.

 

FLUSSO DI VAPORE IMPOSTABILE

Ogni tipologia di pavimento ha bisogno del suo flusso di vapore : che sia parquet, piastrelle, ecc, si può selezionare il flusso di vapore più adatto per ottenere i migliori risultati.

 

NON SI UTILIZZANO DETERSIVI

Il fatto di non dover utilizzare detersivi è un vantaggio non solo perché si risparmia ma anche a livello ecologico è un occhio di riguardo nei confronti dell’ambiente.

 

SERBATOIO CAPIENTE E FACILMENTE REMOVIBILE

Gli aspirapolvere combinati sono dotati di un serbatoio generalmente abbastanza capiente (circa 0,7 litri) per pulire fino a 40 minuti (o 100 mq) ininterrottamente senza bisogno di riempirlo di nuovo. Alcuni modelli sono dotati di tecnologia autorefill che permette di poter caricare nuova acqua in continuo senza pause nella pulizia.

 

PANNI IN MICROFIBRA

Tra gli accessori di cui sono dotati gli aspirapolvere combinati ci sono i pratici panni in microfibra che sono facilmente lavabili sia a mano che in lavatrice.

Name
robot

I l robot  domestico  lui lavora, tu no

Un alleato prezioso per mantenere una casa pulita senza faticare è il robot domestico; semplice da usare, autonomo nello svolgere le operazioni di pulizia, ideale per ogni tipo di superficie , facile da tenere pulito e gestibile dall’app.

ZERO FATICA

Noi non dobbiamo muovere un dito, a pulire ci pensa lui. Una volta programmato si muove in completa autonomia nelle varie stanze raccogliendo tutto quello che trova sulla sua strada, polvere, granelli, peli; grazie alla sua forma riesce a infilarsi sotto mobili, letto o divano, passa lungo i muri e negli angoli.


PULIZIA FINE

I robot domestici non si sostituiscono alle pulizie di routine ma contribuiscono a innalzare il livello di igiene della propria casa , ideale soprattutto se sono presenti bambini. Le spazzole e le setole in dotazione combinate alla forza dell’aspirazione riescono a catturare detriti, polvere, briciole, capelli anche nei punti più nascosti. Il sistema di sensori e videocamere di cui sono dotati consente al robot di mappare una stanza anche di diversi metri quadrati in modo preciso e pulirla senza lasciare zone “scoperte”.


AUTONOMIA VIRTUALMENTE INFINITA

Ogni modello ha la sua autonomia ma il robot domestico è talmente intelligente che quando l’autonomia si sta esaurendo ritorna alla base di ricarica , che solitamente avviene in tempi brevi (2-3 ore) e poi è subito pronto a ripartire. È utile scegliere il posto giusto per posizionare la base di ricarica, abbastanza equidistante dalle diverse stanze da pulire, non deve costituire un punto di intralcio e, nei modelli smart, raggiungibile dal Wi-Fi.


MANUTENZIONE SEMPLICE

La manutenzione dei robot domestici è semplice ma va eseguita con attenzione e costanza. Oltre a svuotare il cassettino porta polvere è importante verificare che le spazzole rotanti e le ruote siano pulite per evitare accumuli di sporcizia che ne possono ostacolare il movimento. La struttura modulare consente di sostituire facilmente i componenti guasti o usurati.

INDICATO PER CHI SOFFRE DI ALLERGIE E HA ANIMALI

Non solo possono entrare in azione in qualunque momento, ma sono dotati di spazzole e contenitori appositamente studiati per catturare e trattenere i peli di cani e gatti, oltre che di filtri contro gli allergeni e le impurità evitando che tornino in circolazione.

Robot smart: con l’app è tutto più facile

GESTIBILE DA APP

I modelli più recenti di robot domestici sono dotati di Wi-Fi grazie a cui si connettono alla rete domestica consentendo un controllo completo del dispositivo da remoto attraverso smartphone e tablet : si ha la possibilità di far lavorare il robot senza la presenza di ostacoli umani così che possa pulire meglio e nello stesso tempo evitare fastidi per gli abitanti. Inoltre, attraverso l’app è possibile guidare il robot in un punto specifico, monitorare l’avanzamento delle operazioni di pulizia e ricevere notifiche in caso di malfuzionamento.


NOTIFICHE PER LA MANUTENZIONE O INCEPPAMENTO

Con i robot connessi si possono ricevere sullo smartphone notifiche relative alla necessità di manutenzione del dispositivo , se è il momento di cambiare filtro o svuotare il contenitore, oppure se durante il suo lavoro si è inceppato.


MAPPARE LE SUPERFICI

Attraverso l’app si può gestire al meglio il percorso di pulizia del robot domestico, controllare la superficie che è stata pulita , vedere le zone più sporche sulle quali il robot si è concentrato maggiormente, capire dove non è passato e perché e delimitare le superfici.

 

PROGRAMMAZIONE

Un altro vantaggio dei robot domestici connessi è la possibilità di programmare anche da remoto l’orario di partenza della pulizia sia giornaliera che dell’intera settimana , magari nelle fasce in cui si è assenti.

Clicca qui    per scoprire tutti i servizi MediaWorld dedicati agli aspirapolvere