• Guida all'acquisto

Assistenti virtuali, la tua casa a portata di voce

Grazie agli assistenti virtuali è possibile interagire con i dispositivi domestici usando semplici comandi vocali, per chiedere informazioni, gestire le luci, gli elettrodomestici e la musica. Basta attivare l’assistente virtuale e… dirgli cosa fare

Gli parli e lui accende le luci, fa partire l’ultima serie di Netflix, l’album della band preferita oppure regola la temperatura in tutta la casa. Non è un amico particolarmente disponibile, anzi a dirla tutta non è neanche umano: è l’ assistente virtuale, un software che ci ascolta, che capisce quando lo stiamo interpellando, cosa gli stiamo chiedendo e che agisce di conseguenza. Complice il ‘pressing’ di chi li ha creati, i grandi colossi del mondo tech, è davvero difficile non aver mai sentito nominare Siri, Google Assistant, Cortana o Alexa: espressioni come “Hey, Siri” o “Ok, Google” fanno ormai parte del linguaggio comune e saranno sempre più usate nei prossimi anni.

 

L’assistente virtuale non è lo smart speaker 

L’assistente virtuale è un software , non un prodotto fisico ben definito. Anche se molte volte si commette l’errore di identificarlo con lo smart speaker (come Google Home o Amazon Echo), l’assistente virtuale è ciò sta dentro, è il software che lo governa. Quindi, riprendendo l’esempio di Google, Google Home è lo smart speaker con al suo interno Google Assistant, cioè il vero assistente virtuale, che in realtà è disponibile anche in altri dispositivi, nello smartphone ad esempio. Volendo, si può usare l’assistente virtuale con lo smartphone, senza lo smart speaker, che di conseguenza è qualcosa in più: molto comodo in casa, versatile e utile, ma non strettamente indispensabile per entrare nel mondo degli assistenti virtuali.

L’assistente virtuale dà il massimo al centro della smart home 

L’assistente virtuale, qualsiasi esso sia, svincolato da un completo ecosistema di prodotti e servizi, ha funzioni tutto sommato limitate. Pensiamo a Google Assistant o a Siri, integrati rispettivamente in uno smartphone Android e nell’iPhone: posta la necessità di una connessione di rete, senza la quale non può nemmeno esistere l’assistente virtuale, possiamo chiedere loro di fare una ricerca su web, leggere le ultime news, cercare un ristorante in zona, inserire un nuovo appuntamento in calendario e tante altre cose, ma pur sempre operazioni in qualche modo confinate al telefono stesso o al web. La vera potenza dell’assistente si vede quando lo si pone come punto centrale di un ecosistema di prodotti e servizi che è lui stesso a controllare. Per esempio, l’assistente virtuale può essere coordinato con servizi tipo Spotify e Netflix, ma soprattutto con svariati dispositivi di smart home: se il termostato appena acquistato, le videocamere di sicurezza, l’impianto audio multiroom o il nuovo TV - giusto per menzionarne alcuni - sono compatibili con Google Assistant, Alexa o Homekit (la piattaforma di smart home di Apple), li si può gestire impartendo comandi vocali all’assistente virtuale, che troviamo nello smartphone, negli smart speaker (Google Home e Amazon Echo sono i più famosi, ma ce ne sono molti altri), in qualche TV e dispositivo di smart home. 

 

Costruisci le tue azioni stanza per stanza 

Le funzioni che è possibile automatizzare sono diverse e dipendono dal tipo di dispositivo: a uno smart speaker chiederemo di riprodurre musica o le ultime notizie, a un climatizzatore di alzare o abbassare la temperatura, a una videocamera di sorveglianza di mostrarci le ultime registrazioni o il video in tempo reale sul TV, per esempio. Dal punto di vista dell’utente, cosa molto interessante è poter riunire tutte le azioni in ambienti specifici (le singole stanze) o routine personalizzate: con un assistente virtuale e i giusti accessori per smart home è possibile accendere contemporaneamente le luci, mettere la musica e ascoltare le ultime notizie a una certa ora del mattino, come routine del buon risveglio. Le possibilità sono sostanzialmente infinite e, oltretutto, cresceranno nel tempo insieme ai rispettivi ecosistemi di prodotti e servizi.

Mydlink Smart Plug Wi-Fi DSP-W115

accensione sotto controllo

Una piccola presa Wi-Fi (smart plug) cui collegare qualsiasi dispositivo che, di conseguenza, può essere acceso e spento da remoto. Particolarmente interessante per quegli elettrodomestici (come le lampade) il cui interruttore spesso è posto in posizione scomoda. L’accensione e lo spegnimento possono essere effettuato con comandi vocali via Google Assistant o Alexa.   

  • Connettività Wi-Fi

  • Compatibile Google Assistant e Amazon Alexa

  • Compatibile IFTTT (If This Than That)

  • Anello LED

  • Dimensioni: 95 x 74 x 38 mm

  • Peso 155 gr

  • Consumo elettrico: massimo 5W

Acquista ora

Gli assistenti virtuali più diffusi

Gli assistenti virtuali più diffusi sono quattro: Cortana (Microsoft), Google Assistant (Google), Siri (Apple) e Alexa (Amazon), cui si aggiunge Bixby di Samsung, lanciato a nel 2017, molto promettente ma solo di recente aggiornato alla lingua italiana. Lo scopo è analogo: fornire assistenza per la gestione delle attività personali, dei dispositivi di casa e del business. Le funzionalità sono diverse da un mercato all’altro e crescono di giorno in giorno.

Cortana (Microsoft): si mette al servizio degli altri

Nata nel 2014, Cortana è l’assistente virtuale di Windows 10. Non ha un ampio ecosistema hardware: secondo le ultime indicazioni dell’azienda, Cortana non va (più) considerato come concorrente degli altri assistenti ma sarà integrato in Alexa e Assistant (una sorta di skill) fornendo così agli altri ecosistemi le sue funzionalità esclusive.

Google Assistant (Google):  un ecosistema molto ampio

Annunciato nel 2016 come evoluzione di Google Now, può contare sull’immensa diffusione dell’ecosistema Google. Assistant è presente negli smartphone Android, negli smart speaker dell’azienda (la serie Home) e in molti prodotti di terze parti, controllabili mediante comandi vocali e routine, ovvero diverse azioni concatenate attivabili su eventi specifici (rientro a casa, risveglio…).

Siri (Apple): L’assistente nel mondo della “mela”

Siri è l’assistente virtuale dell’ecosistema Apple , nato nel 2012 è disponibile su larga parte dei prodotti dell’azienda americana. Grazie alla compatibilità di centinaia di prodotti con la sua piattaforma Homekit, Siri  permette di controllare un intero ecosistema di prodotti per la smart home. 

Alexa: perfetto con Echo, ma non solo

Presentata nel 2014, Alexa è legata agli smart speaker della linea Echo . Può contare su un ecosistema di prodotti ampio che si suddivide in due categorie: quelli con Alexa built-in, ovvero con l’assistente integrato (TV, smart speaker…) e quelli compatibili con Alexa, che possono essere controllati dall’assistente virtuale tramite una delle sue ‘Skill’. 

Google Home

Cuore dell’ecosistema smart di casa Google

Nell’universo Google, Home è lo smart speaker per antonomasia. Offre prestazioni sonore di tutto rispetto e integra Google Assistant per la gestione delle richieste dell’utente e il controllo dei dispositivi della smart home.   

  • Smart speaker

  • Superficie superiore touch

  • Wi-Fi 802.11b/g/n/ac

  • Altoparlanti da 5 cm e due radiatori passivi da 5 cm

  • Google Assistant integrato

  • Dimensioni: 96,4mm (diametro), 142,8mm (altezza)

Acquista ora
L’assistente nella smart home  

Un assistente virtuale come maggiordomo

Il massimo, un assistente virtuale lo dà all’interno della smart home: con semplici comandi vocali è possibile comandare altri elettrodomestici, gestire le luci, il riscaldamento e molto altro ancora. La procedura di integrazione dei dispositivi, degli scenari e delle routine varia da un ecosistema all’altro (Alexa, Assistant, Siri), ma le funzionalità sono analoghe. Attenzione, comunque, a verificare sempre la compatibilità e la disponibilità del servizio specifico in lingua italiana. 

Anche il TV risponde ai comandi

Il TV fa parte dell’ecosistema domestico e può anche integrare un assistente virtuale. È il caso di alcuni modelli Sony Bravia 4K basati su Android TV. Il fatto di non essere semplicemente “compatibile” ma di avere l’assistente integrato permette agli utenti di usare il TV per controllare altri dispositivi. 

TV Sony AF8

L’OLED che si controlla con la voce

Disponibili nei tagli da 55’’ e 65’’, i TV OLED Sony della serie AF8 offrono una qualità visiva senza precedenti e un audio avvolgente, garantito dalla tecnologia Acoustic Surface. I TV sono basati su Android TV e integrano Google Assistant, ora anche in italiano.   

  • Dimensioni: 55’’ e 65’’

  • Tecnologia OLED

  • 4K HDR

  • Display Triluminos

  • Dolby Vision

  • Google Assistant integrato

  • Motionflow XR

  • Processore X1 Extreme

  • 4 x HDMI

  • USB: 2 (laterali) / 1 (inferiore)

Acquista ora
Un occhio vigile sulla sicurezza

Le videocamere sono sempre attive e registrano autonomamente le immagini, ma possiamo chiedere all’assistente di riprodurre il video di una di queste sul display dello smartphone o del tablet. Tutto in modo semplice, utilizzando la voce.

Netatmo Welcome Security cam

La videocamera intelligente che rileva i volti

La videocamera per interni Netatmo unisce alle tradizionali funzionalità di videosorveglianza il riconoscimento facciale, con l’invio di notifiche se rileva volti sconosciuti. La videocamera è facile da configurare e protegge la privacy: le si può dire di registrare solo in presenza di volti sconosciuti. 

  • Sensore video 4 MP

  • Risoluzione fino a 1920 x 1080

  • Connettività Ethernet e Wi- fi 802.11 b/g/n (2.4GHz)

  • Compatibile Apple Homekit

  • App disponibile per Android/iOS

  • Memorizzazione dati: MicroSD fino a 32GB

  • Dimensioni: 45x45x155 mm

Illuminare la casa di colori

Anche l’illuminazione di casa può essere gestita tramite assistente virtuale. Usando kit, lampade o luci compatibili, è possibile non solo chiedere all’assistente di accendere o spegnere le luci, ma anche di regolare l’intensità, il colore o di creare particolari scenari luminosi da richiamare a voce.

Philips Hue White and Color Starter Kit

Un Tocco di colore in tutta la casa

Un kit composto da 3 lampadine E27 con luce bianca e colorata, un dimmer e un Bridge Hue, per dare un tocco di colore e di personalità alla casa. Philips Hue è compatibile con Alexa, Google Assistant e anche Apple Homekit.    

  • 3 lampadine E27

  • Dimmer Switch e Bridge Hue inclusi

  • Temp. colore2000K-6500K +16 milioni di colori

  • Classe energetica A+

  • Durata: 25.000 ore

  • Diametro: 62mm

Acquista ora
Musica ovunque in casa

Gli smart speaker possono comandare l’intera smart home con l’assistente virtuale integrato, ma non bisogna dimenticarsi che sono anche degli ottimi diffusori con cui ascoltare musica in tutta la casa. Realizzare un sistema audio multiroom è facilissimo: basta distribuire gli speaker negli ambienti di casa, configurare gli ambienti e poi parlare con l’assistente per riprodurre canzoni o playlist in stanze specifiche, su tutti i diffusori o anche sul singolo smart speaker.

Sonos One

Piccolo diffusore grande sound

Smart Speaker appartenente all’ecosistema Sonos, con Alexa al suo interno. Offre caratteristiche di alto profilo e audio di qualità, può essere integrato in un sistema multiroom Sonos e, con Alexa, controlla l’intera smart home.    

  • Due amplificatori classe D

  • Alexa integrato

  • Sonos Sound System

  • Compatibile Apple AirPlay

  • Processore Quad Core

  • Wi-Fi a 2,4 GHz 802.11 b/g

  • Ethernet 10/100 Mbps

  • Controlli touch

  • Un tweeter, un mid-woofer

  • Dimensioni (LxAxP): 119,7 x 161,4 x 119,7 mm

Temperatura su misura

Se in casa sono installati termostati e/o valvole termostatiche smart, è possibile (compatibilità con l’ecosistema permettendo) gestire il riscaldamento con comandi vocali, chiedendo all’assistente informazioni sulla temperatura e regolazioni fini di ogni valvola termostatica. 


Nest Thermostat E

La giusta Temperatura in tutta la casa

Il termostato Nest permette di regolare la temperatura di casa anche da remoto, direttamente dall’app, favorendo il risparmio energetico. Inoltre, grazie alla compatibilità con Google Home, può essere gestito tramite comandi vocali.     

  • Schermo LCD a colori 320x320 182 PPI

  • Sensori integrati: temperatura, umidità, prossimità/presenza e luce ambientale

  • Batteria ricaricabile

  • Connettività Wi-Fi

Acquista ora