• Approfondimenti

Dai valore al tuo RAEE

Le apparecchiature elettriche ed elettroniche, necessitano di un trattamento particolare, a tutto vantaggio dell’ambiente e anche dell’economia del nostro Paese. I vantaggi di una corretta raccolta e di un adeguato trattamento dei RAEE sono innumerevoli, scopriamoli

Il nuovo TV è finalmente a casa! Un concentrato di tecnologia pronto a regalare migliaia di ore di divertimento a tutta la famiglia. Che fare però del vecchio e ingombrante televisore che si è deciso di sostituire? Gettarlo tra i rifiuti ordinari è fuori questione. Gli apparecchi elettronici sono dispositivi potenzialmente molto inquinanti, che necessitano di un procedimento di smaltimento specifico. I materiali utilizzati per dispositivi grandi e piccoli sono poi in massima parte riciclabili, recupero che consente nel medio e lungo periodo un consistente risparmio nella realizzazione di nuovi prodotti, con un impatto ambientale più contenuto. Insomma, è anche e soprattutto una questione di salute! MediaWorld è parte attiva in questa catena virtuosa: presso i suoi negozi è infatti possibile consegnare gratuitamente, secondo modalità specifiche, i vecchi apparecchi di cui ci si vuole liberare. Sarà MediaWorld a prendersi carico degli oggetti e a immetterli nel flusso di recupero.

Clicca qui per trovare informazioni utili per smaltire il tuo RAEE con MediaWorld.

COSA SONO I RAEE 

I RAEE (Rifiuto da Apparecchiatura Elettrica ed Elettronica) sono tutti i dispositivi alimentati a corrente elettrica che si decide di gettare via. Sono apparecchi potenzialmente molto inquinanti, che necessitano di un procedimento di smaltimento specifico e separato. Si suddividono in varie categorie, a seconda della loro tipologia : Freddo e Clima (frigoriferi, condizionatori, ecc.); Grandi Bianchi (lavatrici, lavastoviglie, forni, ecc.); TV e Monitor; Elettronica di consumo e piccoli elettrodomestici; Sorgenti Luminose (lampadine LED, neon, ecc.).

COME RICICLARLI

Qualsiasi dispositivo alimentato a corrente è un potenziale RAEE, ma in molti casi l’utente è facilitato nell’identificazione, dalla presenza sull’apparecchio stesso dell’icona del cestino barrato. Ciò significa che l’oggetto va smaltito separatamente. Una volta identificati i RAEE, vanno separati dagli altri rifiuti evitando di buttarli nella raccolta indifferenziata o di ammassarli in spazi chiusi. Molto importante inoltre, qualora fossero presenti, rimuovere le batterie, che vanno smaltite a parte negli appositi contenitori, presenti anche nei punti vendita MediaWorld.

 

DOVE RICICLARLI

MediaWorld si impegna concretamente nella raccolta e nello smaltimento dei RAEE. Giunto al termine del proprio ciclo vitale, il vecchio apparecchio può essere consegnato presso la più vicina isola ecologica o, in alternativa, direttamente in un negozio MediaWorld. In questo caso le modalità di ritiro sono due: “uno contro uno” e “uno contro zero”.

UNO CONTRO UNO

La modalità “uno contro uno” indica la possibilità di consegnare un vecchio apparecchio contestualmente all’acquisto di uno nuovo. Il ritiro viene effettuato direttamente in negozio oppure a domicilio. Non è previsto alcun costo aggiuntivo.

UNO CONTRO ZERO

Con “uno contro zero” si indica la possibilità di consegnare, presso le RAEE Station presenti nei negozi MediaWorld, piccoli dispositivi (25 cm di lunghezza max, integro e senza batterie), senza la necessità di acquistare un nuovo prodotto. Anche in questo caso il ritiro è gratuito.

PERCHÉ RICICLARLI

Gli apparecchi elettrici ed elettronici sono potenzialmente molto inquinanti. Uno smaltimento non corretto potrebbe quindi arrecare gravi danni all’ambiente e, in ultima istanza, a noi stessi. I RAEE, inoltre, sono costituiti da materiali in larga parte riutilizzabili. Riciclare in modo corretto è importante per molti motivi, che è bene conoscere.

Riduzione delle emissioni di CO 2

Recuperare materiali consente un risparmio nelle attività produttive, con diminuzione delle emissioni di gas serra e grandi benefici per l’uomo e per l’ambiente che lo circonda.

Materie prime

Perché estrarre nuove materie prime quando è possibile riutilizzare quanto già contenuto nei vecchi apparecchi?

Combattere il traffico illegale di apparecchi elettronici verso i Paesi in via di sviluppo

Una volta finiti nei Paesi più poveri, i vecchi apparecchi, in assenza di solide politiche di recupero, rischiano di inquinare pericolosamente l’ambiente.

NUOVA VITA AI PRODOTTI RICICLATI

Una volta consegnato a MediaWorld, il vecchio apparecchio comincia il viaggio verso il recupero. Per riciclare i RAEE servono impianti di trattamento autorizzati, in grado di rispettare tutte le normative in tema ambientale, mettere in sicurezza le sostanze più nocive e recuperare i materiali riutilizzabili. I componenti, una volta smontati, seguiranno ulteriori percorsi di raffinazione. Le cosiddette materie prime seconde, ricavate dal riciclaggio dei RAEE, rappresentano la fetta più corposa del recupero e rientrano nel ciclo produttivo senza alcun impatto sull’ambiente. A titolo di esempio, ben il 90% del peso di un vecchio televisore a tubo catodico può essere recuperato: plastiche, ma anche rame, condensatori, vetro, circuiti stampati, tutti elementi che seguiranno, una volta separati, specifici percorsi di trattamento. Le sostanze nocive, come i gas refrigeranti dei frigoriferi o le polveri fluorescenti dei televisori, devono essere stoccate e messe in sicurezza. Il residuo della lavorazione (8%) non recuperabile per altri utilizzi, finisce in discarica o in termodistruzione.