Huawei innovativa: Mate X è lo smartphone 5G pieghevole
  • MWC 2019

Huawei innovativa: Mate X è lo smartphone 5G pieghevole

Se ne parlava da giorni, a Barcellona è arrivata la conferma: Huawei introdurrà sul mercato il suo primo smartphone pieghevole, un prodotto che vuole inaugurare una nuova categoria di dispositivi ‘mobile’. Mate X è potente e compatibile con le reti 5G

Per prima è arrivata Samsung con Galaxy Fold, presentato qualche giorno prima del Mobile World Congress, ma va detto che questo Mate X di Huawei ha caratteristiche tali da distinguerlo nettamente dall’unico competitor che ha al momento. Di cosa si tratta? Mate X, che arriverà sul mercato nella seconda parte dell’anno, è un dispositivo mobile la cui particolarità è l’ampio display OLED pieghevole: proprio come un libro o un quaderno, Mate X può essere aperto, e in tal caso mostra il display in tutta la sua estensione, oppure richiuso, diventando uno smartphone a tutti gli effetti, solo dotato di due schermi (uno davanti, uno dietro). Tutto ciò è reso possibile dalla tecnologia OLED, che com’è noto permette la realizzazione di display pieghevoli e addirittura arrotolabili. A differenza della soluzione adottata da Samsung, qui il display è sull’esterno, mentre nel prodotto Samsung è posizionato internamente lo chassis.

 

Quando il display è completamente ‘aperto’, siamo di fronte a una sorta di tablet con schermo quasi quadrato: stiamo parlando di 8 pollici di diagonale con 2.480 x 2.200 pixel, e la fantasia va immediatamente alle potenzialità multimediali. Essendo praticamente un tablet, tra l’altro con cornici sottilissime, Mate X diventa perfetto per gustarsi un film oppure, durante il lavoro, per usare due applicazioni affiancate: questa funzionalità è presente in larga parte degli smartphone delle ultime generazioni, ma poterla eseguire su un 8’’ è garanzia di risultati brillanti. 

asus zenfone 5 gamma | News mediaworld.it

Quando il display è chiuso, Mate X diventa uno smartphone con doppio schermo: quello principale è un 6,4’’ da 2.480 x 1.148 pixel di risoluzione, quello posteriore è un 6,4’’ con aspect ratio di 25:9 e 2480 x 892 pixel. Il display non è perfettamente quadrato, e quindi i due display della modalità smartphone non sono identici, perché Huawei ha inserito una piccola impugnatura su un lato, che tra l’altro ospita parte dell'elettronica e le fotocamere. In questa configurazione, il secondo display può essere usato per funzionalità particolari come per condividere i contenuti del primo con un’altra persona o per scattare un selfie con la fotocamera principale osservando immediatamente l’inquadratura.

 

Quando in modalità smartphone, Mate X è spesso solo 11mm e, per quanto concerne la connettività, è il primo smartphone Huawei ad essere compatibile con le reti 5G grazie al modem Balong 5000. In sede di presentazione, Huawei non ha annunciato tutte le caratteristiche tecniche del nuovo modello: può anche darsi che, uscendo solo a 2019 inoltrato, qualcosa sia ancora soggetta a modifiche. Sta di fatto che Mate X sarà 5G e verrà ‘alimentato’ dal potentissimo processore Kirin 980, lo stesso del Mate 20 Pro, mentre la sua autonomia sarà garantita da una batteria da 4.500 mAh. 

asus zenfone 5 gamma | News mediaworld.it

Altri articoli che potrebbero interessarti

Leggi tutto di MWC 2019