• Guida all'acquisto

I migliori TV a grande schermo, l'emozione del cinema a casa tua

Il TV è sempre il re dell’intrattenimento in casa, ora più che mai. 4K e HDR regalano immagini eccezionali e lo schermo grande amplifica lo spettacolo, quasi come al cinema

Il sollievo e anche il divertimeno di tante ore passate a casa viene dallo schermo televisivo. Sia per vedere i canali TV e i contenuti in streaming, ma anche per dare il giusto scenario a interminabili partite ai videogame. Il re della casa è il TV, un apparecchio che è molto cambiato negli ultimi anni.  TV che fino a non molto tempo fa non era nemmeno possibile immaginare, per qualità di immagine, per dimensione e per prezzo, ora sono disponibili e alla portata di tutti o quasi. Risoluzione Ultra HD e HDR consentono di ottenere immagini con un dettaglio notevole e un’elevata gamma dinamica; la piattaforma Smart TV attraverso Internet porta in casa un’ampia scelta di contenuti che si affiancano a quelli trasmessi sui canali tv gratis e a pagamento. E lo schermo sempre più grande e sottile amplifica le emozioni, permettendo di seguire un concerto in prima persona, quasi come se ci si trovasse sul palco, o di gustarsi un bel film come al cinema e anche meglio. Per questo non vale proprio la pena di accontentarsi di un vecchio apparecchio solo perché ancora "funzionicchia": un TV a grande e grandissimo schermo è il giusto premio per le famiglie e le loro lunghe permanenze a casa.

Ma è il momento giusto per comprare un TV?

Il momento è particolarmente adatto all'acquisto di un TV. E questo per almeno tre motivi.
Primo:  il contesto tecnologico si è stabilizzato e i TV di oggi sono, anche per legge, perfettamente compatibili con le evoluzioni future delle trasmissioni.  Lo stesso, purtroppo, non vale per i TV acquistati prima del 2017 che potrebbero richiedere entro il 2022 un decoder esterno per continuare a ricevere i segnali terrestri.
Secondo:   le tecnologie ora offrono il massimo, una qualità di immagine mai vista prima e dimensioni dello schermo sempre in grande crescita, con il 55 pollici che oramai è il formato classico da salotto e il 65" e il 75" che stanno salendo velocemente nelle preferenze degli utenti. Ma anche il design ha fatto passi da gigante: la cornice nei TV è oramai un lontano ricordo e quasi tutti i modelli hanno un semplice "contorno" spesso meno di un centimetro.
Terzo: il prezzo, mai così basso come ora, soprattutto in considerazione delle dimensioni di schermo raggiunte: può capitare di imbattersi in TV da 75" anche sotto i 1000 euro. Le dimensioni minori sono andate di conseguenza, con prezzi spesso molto aggressivi.


Nuovo TV, nuovi risparmi energetici 

I vecchi TV non ci andavano troppo per il sottile con i consumi energetici, né in funzionamento né in stand-by. I TV attuali, sotto la spinta delle normative europee e internazionali tese a limitare i consumi energetici, sono diventati decisamente più attenti e l’etichetta energetica, ora obbligatoria per ogni TV in vendita, dà chiaro segno dei progressi compiuti. Basti pensare che negli ultimi 10 anni i consumi medi dei TV si sono più che dimezzati per capire quanto un TV datato possa determinare costi nascosti in energia che generalmente non vengono considerati. Facciamo un esempio di risparmio energetico che si può ottenere con un nuovo TV rispetto a uno datato: su un TV a grande schermo (tra i 50 e i 55") di 10 anni fa e uno di oggi, il divario è enorme e può consentire anche 50 euro annui di risparmio su un profilo di utilizzo consueto per le famiglie italiane. Ancora di più se il tempo di permanenza a casa è superiore alla media. Non si può non tenerne conto nella scelta di un nuovo apparecchio.


Lo schermo grande non deve far paura 

Un TV 4K con un grande schermo rende più emozionante la visione di ogni contenuto ma occorre anche far quadrare i conti e il tutto si deve conciliare con lo spazio a disposizione nel salotto di casa. Quanto deve essere grande quindi il TV? Per scegliere la dimensione dello schermo in modo tale da ottenere il massimo della qualità di visione si può fare affidamento a considerazioni scientifiche basate sulla capacità del nostro occhio di distinguere da una certa distanza due punti tra loro vicini sullo schermo. Senza ricorrere a calcoli complessi e chiamare in causa tabelle di difficile interpretazione, quello che risulta è che per cogliere tutti i particolari delle immagini in 4K da una distanza di visione di 2 metri occorre almeno un TV da 55”, da 3 metri ci vorrebbe un 65" o anche un 75” e per distanze di visione superiori sono consigliati TV con schermo ancora più grande. Con immagini di risoluzione inferiore si può utilizzare un TV più piccolo, ma in generale lo schermo del TV, per garantire una visione riposante e piacevole, deve essere più grande di quello che siamo soliti pensare.  Infatti va sfatata anche una delle più grandi leggende metropolitane: un TV troppo grande non fa male agli occhi, anzi li protegge. Infatti i programmi sono sempre più "grafici" e da leggere: uno schermo piccolo (o meglio visto da troppo lontano rispetto alla sua dimensione), non facilita la visione ma affatica la vista. 
Con la dimensione dello schermo si può quindi osare e un TV grande non deve far paura, budget e spazio permettendo. Per scegliere la dimensione dello schermo meglio quindi verificare, metro alla mano, la distanza dal divano (in genere il punto di visione preferito) e lo spazio a disposizione per lo schermo, scegliendo il TV più grande possibile nel rispetto del budget a disposizione e delle indicazioni di massima che abbiamo dato.

SONY KD55XF9005

Luce sotto controllo per un contrasto super

Il TV Sony XF9005 utilizza il sistema di retroilluminazione Full Array LED dotato di un maggior numero di LED posti dietro lo schermo e non ai lati come nei TV Edge LED. Questo permette un controllo più preciso dell’illuminazione e consente di ottenere un maggiore contrasto. La tecnologia X-Motion Clarity gestisce in modo ottimale le immagini in movimento e il processore X1 Extreme garantisce una potente elaborazione in tempo reale per immagini ultra dettagliate.

  • TV LCD 4K-Ultra HD

  • Schermo 55”

  • TRILUMINOS

  • Full Array LED

  • Formati HDR: HDR10, HLG

  • Processore X1 Extreme

  • X-Motion Clarity

  • Tuner DVB-T/T2

  • Dolby Digital

  • Dolby Digital Plus

  • DTS Digital Surround

  • ClearAudio+

  • Potenza audio 2x10 W

  • Dimensioni con base (LxAxP): 122,8 x 77,1 x 26,8 cm

Acquista ora

SAMSUNG QE75Q90R

Immagini dettagliate e colori brillanti come nel mondo reale

Colori brillanti e naturali con l’esclusiva tecnologia QLED di Samsung e una gamma cromatica molto estesa: fino al 100% di volume colore, sia nelle scene buie che in quelle molto luminose. L’esclusiva tecnologia Direct Full Array 16x Samsung controlla la retroilluminazione per garantire una perfetta gestione della luce e un elevato contrasto, il processore Quantum 4K effettua una precisa elaborazione per immagini nitide e dettagliate in ogni situazione.

  • TV QLED 4K-Ultra HD

  • schermo 75”

  • Formati HDR: HDR10, HDR10+, HLG

  • Quantum Processor 4K

  • Ultimate UHD Dimming

  • Tuner DVB-T/T2 e DVB-S2

  • Dolby Digital Plus

  • Audio: 4.2 canali, 60 watt

  • Samsung Smart TV

  • Dimensioni con base (LxAxP): 167,5 x 105,3 x 31,7 cm

Acquista ora

Dettaglio super con il 4K Ultra-HD

Il 4K o Ultra HD è ormai uno standard consolidato, quando si parla di questa tecnologia si fa riferimento a TV con risoluzione dello schermo pari a 3840 x 2160 pixel, 4 volte superiore rispetto a un modello Full HD 1980 x 1080 pixel. È bene chiarire che in ambito consumer 4K e Ultra HD sono la stessa cosa, si tratta della stessa tecnologia e i due termini sono del tutto equivalenti, anche se alcuni costruttori preferiscono utilizzare l’uno piuttosto che l’altro. 

Il massimo delle prestazioni con un TV 4K si ottengono con immagini che hanno questa risoluzione, disponibili ormai su diverse piattaforme in streming come Netflix e Amazon Prime Video ma anche su alcuni canali TV come su Sky, per i possessori del box Sky Q, e anche su Rai 4K, canale gratuito visibile sulla piattaforma satellitare gratuita tivùsat. Ma un TV 4K offre ottimi risultati anche con immagini di risoluzione inferiore, grazie a circuiti di elaborazione interni capaci di innalzarne il dettaglio e di intervenire quindi sulla qualità delle immagini.

Un TV 4K offre la migliore tecnologia disponibile, pensare oggi per il salotto di casa a un TV con una risoluzione inferiore non avrebbe molto senso, tanto che ormai è davvero molto difficile trovare in vendita TV con schermo grande (dai 50” in su) e risoluzione inferiore ai 4K.


HDR, più qualità in ogni pixel

La tecnologia HDR (High Dynamic Range) permette ai TV compatibili di gestire immagini con picchi di luminosità elevati, di riprodurre in modo più accurato le sfumature di luci e ombre e di offrire una gamma di colori più ampia, in altre parole consente una resa delle immagini più vicina a quelle che possiamo osservare direttamente in natura. Possiamo dire che se il 4K si occupa di offrire immagini con più dettagli, con più pixel, l’HDR fa invece in modo che ogni pixel abbia una maggiore qualità. Per vedere le immagini in HDR occorre un TV compatibile e contenuti in questo formato. Sono infatti necessarie delle informazioni in più, codificate utilizzando differenti standard: HDR 10, Dolby Vision, HDR 10+ e HLG, informazioni che il TV deve essere in grado di interpretare.

Lo standard HDR 10 è supportato da tutti i TV 4K HDR; viene utilizzato per la codifica dei Blu-ray HDR e dalle principali piattaforme di streaming.

Il Dolby Vision supporta la codifica dinamica dei dati scena per scena e offre prestazioni più elevate, ma è uno standard proprietario e i produttori di TV devono pagare le licenze di utilizzo a Dolby. Per questo è meno diffuso, sia per quanto riguarda i TV che per i contenuti. Lo standard è supportato da diversi studi cinematografici (tra cui Lionsgate, Sony Pictures, Universal e Warner Bros); anche su Netflix e Amazon Prime Video sono disponibili contenuti HDR in Dolby Vision.

HDR 10+ è lo standard più recente, si tratta di un’evoluzione dell’HDR 10 con gestione dinamica dei dati, non richiede il pagamento di licenze. È supportato da 20th Century Fox e anche Amazon Prime Video distribuisce alcuni titoli in HDR 10+.

Lo standard HLG (Hybrid Log Gamma) è molto importante perché è il formato utilizzato per le trasmissioni televisive broadcast in HDR; nel nostro Paese i contenuti HDR HLG sono disponibili per esempio su Sky Q e su Rai 4K, visibile gratuitamente sulla piattaforma satellitare tivùsat.

 
DVB-T2 e HEVC

I nuovi TV sono tutti a prova di switch off

La necessità di liberare nuove frequenze da dedicare alle reti di comunicazione mobili richiede una riorganizzazione dei canali TV e di conseguenza l’adozione di un nuovo sistema di trasmissione, il DVB-T2 con codifica HEVC. Il processo di transizione verso il nuovo standard avverrà per gradi fino allo switch off, con lo spegnimento dell’attuale sistema di trasmissione, previsto per la fine di giugno del 2022. I TV di vecchia generazione che non sono compatibili con il nuovo standard non potranno più visualizzare le trasmissioni sul digitale terrestre. I TV in vendita sono già compatibili con il nuovo standard per legge: gli apparecchi in vendita a partire dal 1 gennaio 2017 devono infatti essere dotati di tuner l DVB-T2 e decodifica HEVC. In alternativa, per continuare a vedere i programmi con un vecchio TV si può acquistare un decoder di nuova generazione. Per agevolare il cambiamento il Ministero dello Sviluppo Economico ha previsto il Bonus TV: uno sconto fino a 50 euro per l’acquisto di un nuovo apparecchio televisivo o di un decoder compatibile. Maggiori informazioni sono disponibili a questo link. 

LG OLED 55C9

Nero super e un processore "intelligente"

Il TV OLED LG 55C9 riesce a riprodurre un nero perfetto, questo dona alle immagini un elevato contrasto e più profondità: i colori sono ancora più intensi e risaltano in modo naturale, ogni dettaglio viene proposto con un incredibile realismo. Merito anche del processore video α9 di 2° generazione con Intelligenza Artificiale che, grazie all' AI Deep Learning, ottimizza ogni particolare per un coinvolgimento sorprendente.   

  • TV OLED 4K-Ultra HD

  • Schermo 55”

  • Formati HDR: HDR10, HDR10 PRO, Dolby Vision, HLG

  • Processore α9 Gen 2 con intelligenza artificiale

  • Advanced Color Enhancer

  • Perfect Color

  • Tuner DVB-T2 e DVB-S2

  • Certificazione tivùsat

  • Dolby Atmos

  • DTS

  • Audio 2.2 canali potenza 40 watt

  • Dimensioni con base (LxAxP): 122,8 x 73,8 x 25,1 cm

Acquista ora

Samsung QE55Q82R

Un TV capace di sparire sulla parete

Il TV QE55Q82RATXZT racchiude in un design elegante il meglio della tecnologia Samsung. Il pannello QLED con Quantum Dot restituisce colori molto brillanti e fedeli alla realtà, il sistema Dynamic Tone Mapping monitora i livelli di colore e di contrasto e li ottimizza in ogni scena. Il Processore Quantum 4K con intelligenza artificiale ottimizza la qualità delle immagini e l’audio, assicurando un livello di convolgimento totale. E quando il TV è spento il sistema Ambient Mode permette al televisore di mimetizzarsi, adattandosi al colore o al motivo della parete su cui è posizionato

  • TV QLED 4K-Ultra HD

  • schermo 55”

  • Formati HDR: HDR10, HDR10+, HLG

  • Processore Quantum 4K

  • Tecnologia Direct Full Array 6x

  • Tuner DVB-T/T2 e DVB-S2

  • Dolby Digital Plus

  • Potenza audio: 40 watt

  • Samsung Smart TV

  • Ambient Mode

  • Dimensioni con base (LxAxP): 123,1 x 79,14 x 32,2 cm

Acquista ora

LCD, OLED e QLED: quale tecnologia per il mio TV?

Meglio OLED o LCD? Cosa sono i QLED e i Quantum Dot? Per rispondere a queste domande è opportuno sapere come funzionano le tecnologie utilizzate dai TV per riprodurre le immagini. Partiamo con la tecnologia  LCD (Liquid Crystal Display) , quella che ha più anni sulle spalle e che nel corso del tempo ha subito diversi sviluppi fino ad arrivare a una qualità impensabile rispetto a primi modelli.  I TV LCD utilizzano una fonte di illuminazione (una serie di LED disposti sul retro dello schermo, in genere lungo i bordi) e un pannello a cristalli liquidi che filtra la luce: in base al contenuto delle immagini i cristalli liquidi vengono comandati pixel per pixel per lasciar passare più o meno luce. Per riprodurre una schermata completamente nera, ad esempio, tutti i pixel del pannello LCD dovranno essere polarizzati in modo tale da fermare la luce; per ottenere una zona luminosa dovranno invece lasciar passare molta luce. I filtri colorati RGB (Red, Green, Blu) e i sub-pixel permettono di illuminare ogni punto del colore desiderato, componendo l’immagine. I TV LCD di ultima generazione con tecnologia LED offrono un’elevata qualità delle immagini, grazie alla tecnologia utilizzata riescono a riprodurre immagini con un’elevata luminosità e a garantire un’ampia gamma dinamica anche in ambienti bene illuminati. 

I TV Quantum Dot o QLED sono un’evoluzione della tecnologia LCD LED, si basano sull’uso di piccoli cristalli che se illuminati emettono una luce molto pura. Questa tecnologia viene utilizzata per realizzare dei filtri che permettono una migliore gestione della luce e dei colori. In questo modo si ottiene una gamma cromatica più ampia, colori più precisi, più vivi e realistici anche con alti livelli di luce.  La tecnologia Quantum Dot viene utilizzata da Samsung sui suoi TV QLED ma anche da altri costruttori.  

I TV OLED (Organic Light Emitting Diode) utilizzano una tecnologia del tutto differente dagli LCD: lo schermo emette luce propria e non c’è bisogno di retroilluminazione. Ogni punto si accende solo quando serve, con il giusto colore in base al contenuto delle immagini. Se occorre riprodurre una zona scura i pixel corrispondenti rimangono spenti. Questo permette di ottenere un nero molto intenso, un livello di contrasto molto elevato e colori più brillanti, che risaltano in modo molto naturale. I TV OLED sono in grado di offrire prestazioni al top con qualsiasi contenuto, sono particolarmente indicati per chi ama una qualità delle immagini da cinema e guarda il TV in condizione di luce controllata. 

 
 

SAMSUNG UE82RU8000U

82 pollici di puro intrattenimento

Uno schermo grandissimo, ben 82 pollici per guardare tutto più in grande e godere di un intrattenimento senza confini. La tecnologia Dynamic Crystal Color è in grado di riprodurre una gamma di colori molto ampia, per assicurare un realismo delle immagini senza precedenti; l’UHD Processor di Samsung ottimizza il contrasto e gestisce l’HDR regalando immagini emozionanti con ogni tipo di contenuto. 

  • TV LCD 4K-Ultra HD

  • schermo 82”

  • Formati HDR: HDR10, HDR10+, HLG

  • Processore UHD Engine

  • UHD Dimming

  • Dynamic Crystal Color

  • Tuner DVB-T/T2 e DVB-S2

  • Dolby Digital Plus

  • Potenza audio: 20 watt

  • Samsung Smart TV

  • Dimensioni con base (LxAxP): 183,8 x 111,5 x 38,4 cm

Acquista ora

SONY KD77AG9

L'OLED con lo schermo che suona

Il TV OLED AG9 è progettato per garantire una qualità audio-video eccezionale: l’esclusiva tecnologia Triluminos regala colori più ricchi, il processore Sony X1 Ultimate ottimizza luminosità, dettagli e colori in maniera intelligente, per garantire un incredibile livello di realismo. Anche l’audio è speciale: l’esclusivo sistema Acoustic Surface Audio+ di Sony emette il suono dal pannello frontale del TV, per una perfetta coerenza con le immagini.

  • TV OLED 4K-Ultra HD

  • Schermo 77”

  • TRILUMINOS

  • Formati HDR: HDR10, Dolby Vision, HLG

  • Processore X1 Ultimate

  • tecnologia X-Reality PRO

  • Motionflow XR

  • Tuner DVB-T/T2 e DVB-S2

  • Dolby Digital

  • Dolby Digital Plus

  • DTS Digital Surround

  • Speaker Acoustic Surface Audio+

  • Potenza audio 2x20 W + 2x10 W

  • Android TV

  • Dimensioni con base (LxAxP): 184,9 x 112,3 x 20,5 cm

Acquista ora