Le risposte al CLUB Quiz "COOKING INNOVATION"
  • CLUB Quiz

Le risposte al CLUB Quiz "COOKING INNOVATION"

I piani cottura a induzione hanno un design elegante, sono facili da pulire e sono molto efficienti. Scopriamo come funziona questa modalità di cottura e tutti i vantaggi che offre con le migliori risposte al CLUB Quiz COOKING INNOVATION

Come è fatto un piano cottura a induzione: sai cosa c'è sotto la vetroceramica nelle zone di cottura?

Miglior risposta: Delle bobine

 

Sotto la vetroceramica  nelle zone di cottura sono disposte delle bobine elettriche che vengono attraversate da una corrente variabile, si genera così un campo elettromagnetico in prossimità dei punti cottura.


Come fanno i piani a induzione a cuocere il cibo senza fiamma?

Miglior risposta: Attraverso la generazione di un campo elettromagnetico

 

Il funzionamento dei piani a induzione si basa sulla generazione di un campo elettromagnetico che attiva nel fondo ferromagnetico delle pentole un movimento di cariche, il quale provoca a sua volta il riscaldamento del fondo della pentola. La rete elettrica non trasmette  elettricità alle pentole e nemmeno al cibo.


Con i sistemi a induzione dove viene generato il calore per la cottura?

Miglior risposta: Direttamente all’interno delle pentole

 

Il calore necessario per la cottura viene generato direttamente all’interno del materiale ferroso della pentola. Il calore non viene disperso nell’ambiente come avviene invece con la fiamma del fornello a gas, che scalda anche l’area circostante. Questo permette di ottenere un’elevata efficienza di funzionamento. 



Riconosci il piano a induzione in questa immagine?

Miglior risposta: Samsung NZ64N7777



Riconosci il piano a induzione in questa immagine?

Miglior risposta: Bosch PVS645FB1E

.



Riconosci il piano a induzione in questa immagine?

Miglior risposta:  Whirlpool ACM 918

 


Chi fu negli anni '50 a tenere le prime dimostrazioni di funzionamento della cottura a induzione?

Miglior risposta:  General Motors


Negli anni ’50 la divisione Frigidaire di General Motors realizzo un prototipo di sistema a induzione per la cottura del cibo. La dimostrazione venne svolta interponendo tra la superficie del fornello e la pentola un foglio di carta, che rimase integro durante la cottura.


Chi fu a produrre nel 1971 i primi fornelli a induzione?

Miglior risposta:  Westinghouse


La prima azienda a produrre un sistema a cottura a induzione fu la statunitense Westinghouse Electric Corporation, nella sua sede nei pressi di Pittsburgh.


Quanto costavano i Cool Top 2, i primi fornelli a induzione messi in vendita negli anni '70?

Miglior risposta:  1500 dollari


Westinghouse nei primi anni ’70 decise di produrre e mettere in vendita alcuni esemplari del suo sistema di cottura a induzione chiamato Cool Top 2, al prezzo di 1500 dollari.


Quali caratteristiche devono avere le pentole per essere utilizzate con un piano a induzione?

Miglior risposta:  Devono essere in materiale ferroso e avere fondo piatto


Le pentole adatte ai piani ad induzione devono avere il fondo magnetico, ricco cioè di materiale ferroso, per attivare il processo che le fa scaldare. Inoltre è necessario un fondo piatto, per far appoggiare e aderire perfettamente le pentole alla superficie di cottura. 


Cosa succede se si utilizza una pentola non adatta su un piano a induzione?

Miglior risposta: Nulla, non avviene la cottura


Utilizzando pentole non adatte su un piano a induzione non succede nulla di particolare, semplicemente il processo di cottura non si attiva. Non si verificano danni alla pentola e neppure al piano cottura. 


Che cos'è?

Miglior risposta:  Un adattatore diffusore per utilizzare pentole non adatte all'induzione


È possibile utilizzare anche pentole non adatte all’induzione ricorrendo all’uso di un adattatore specifico come quello nell’immagine, da porre tra la superficie del piano e la pentola. A scaldarsi è l’adattatore che trasmette per contatto il calore alla pentola. 


Qual è il simbolo che identifica le pentole adatte per l'induzione?


Una pentola adatta all’induzione riporta sull’etichetta il simbolo nell’immagine qui a fianco, che ritrae una bobina elettrica, un solenoide.


Cosa permettono di fare le funzioni Free Induction e Flexinduction dei piani a induzione?

Miglior risposta: Permettono di combinare più zone cottura insieme per ottenerne una più grande


I piani con queste funzioni dispongono di zone che possono essere gestite in modo flessibile e combinate in un'unica zona di cottura più grande, adatta ad accogliere pentole di grandi dimensioni. Prima della cottura è possibile decidere se combinare o meno le zone cottura compatibili, a seconda delle necessità. 


Cos'è la funzione Simmering?

Miglior risposta: Una funzione che regola la potenza per mantenere l'ebollizione costante a livello minimo


I piani dotati di funzione Simmering possono regolare automaticamente il livello di potenza in modo tale da mantenere la minima ebollizione. È l’ideale per la preparazione di ricette che prevedono una cottura prolungata, come ad esempio il ragù, le salse e le marmellate.


Quale cooking machine può anche cuocere il cibo sfruttando l'induzione?

Miglior risposta: Kenwood Cooking Chef Gourmet


La Cooking Chef Gourmet di Kenwood, oltre a impastare, può anche cuocere direttamente il cibo utilizzando l’induzione fino a 180°.


Che profondità deve avere il vano per l'incasso di un piano a induzione con 5 punti cottura?

Miglior risposta: 48 - 52 cm


Per consentire l’incasso nei mobili da cucina (profondità 60 centimetri) i piani cottura presentano un ingombro in profondità standard, compreso tra 48 e 52 centimetri, qualunque sia il numero dei punti cottura. La larghezza del piano varia invece a seconda del numero dei punti cottura.


Quanto tempo impiega un piano a induzione per portare all'ebollizione 2 litri d'acqua?

Miglior risposta:  Poco più di 3 minuti

 

Con l’induzione la cottura è molto più veloce rispetto al fornello a gas, i tempi si riducono della metà e anche più. Per scaldare 2 litri di acqua e portarla all’ebollizione con un piano a induzione ci vogliono poco più di 3 minuti, contro i 7/8 minuti di un piano a gas tradizionale.


Che livello di efficienza elettrica raggiungono i piani a induzione?

Miglior risposta:  pari al 90%


I piani cottura a induzione possono raggiungere un livello di efficienza elettrica pari al 90%, contro il 50-55% di un piano a gas. 


DOMANDONE - Se in un anno per cucinare hai bisogno di 500 KWh di calore, quando spendi di energia elettrica con l'induzione considerando un rendimento pari a 0,9 e un costo medio del KWh di 0,2 euro?

Miglior risposta: 110 euro circa


Se per cucinare servono 500 kWh all’anno di calore, considerando un’efficienza pari a 0,9 il consumo di un piano a induzione sarà pari a circa 550 kWh. Moltiplicando per il costo medio del kWh si ottiene un costo annuo in bolletta pari a 110 euro circa.  

Altri articoli che potrebbero interessarti

Leggi tutto di CLUB Quiz