Le risposte al CLUB Quiz "ISTRUZIONE IN ITALIA"
  • CLUB Quiz

Le risposte al CLUB Quiz "ISTRUZIONE IN ITALIA"

La scuola italiana ha avuto diversi cambiamenti e le leggi hanno segnato tappe importanti. La tecnologia è entrata a far parte del mondo della scuola, ma in che modo? Ecco le risposte al CLUB Quiz ISTRUZIONE IN ITALIA

Qual è l'app di pianificazione e gestione di impegni e progetti più famosa?

Miglior risposta: Evernote


Tra le numerose app dedicate alla migliore pianificazione delle ore di studio c’è Evernote (disponile per iOS, Android e PC), una vera e propria agenda digitale che permette agli studenti di prendere appunti, fare una lista di cose da fare, gestire progetti e in più supporta svariati formati (foto, testo, PDF, ecc). Tra le app più note che possono aiutare a non dimenticare nulla ci sono anche iStudiez Pro e Uniagenda.


Qual è l'app più conosciuta per imparare le lingue straniere?

Miglior risposta: Duolingo

 

L’importanza di conoscere le lingue straniere è ormai un dato di fatto. Tra le app più apprezzate per l’apprendimento delle lingue c’è sicuramente Duolingo grazie alla semplice interfaccia e al metodo chiaro e intuitivo. Ogni lezione offre vari esercizi di pronuncia, ascolto e traduzione; la valutazione è istantanea e la possibilità di accumulare vite e punti è una grande motivazione per andare avanti e passare ai livelli successivi.


Qual è l'app più conosciuta per studiare la matematica?

Miglior risposta:  iMatematica


La matematica non è il tuo forte? Nessun problema: una delle app più conosciute per lo studio della matematica è sicuramente iMatematica (disponibile per iOS e Android). È un vero e proprio assistente personale per apprendere la matematica, permette di svolgere esercizi, ripassare e approfondire numerosi argomenti (aritmetica, algebra, geometria, analisi, probabilità, ecc). Inoltre, è possibile visualizzare il proprio avanzamento e la percentuale di apprendimento, suddiviso per materie.


Quale legge del 1861 riformò in modo organico l'intero ordinamento scolastico?

Miglior risposta: Casati


È conosciuta come legge Casati, dal nome del Ministro della Pubblica Istruzione Gabrio Casati che la formulò, il decreto legislativo entrato in vigore nel 1861 che riformò l’intero ordinamento scolastico, dall’amministrazione all’articolazione per ordini e gradi oltre alle materie di insegnamento, confermando la volontà dello Stato di intervenire in materia scolastica a fianco o in sostituzione della Chiesa Cattolica introducendo così l’obbligo scolastico.


Quale legge del 1904 prolungò l'obbligo scolastico fino ai 12 anni di età?

Miglior risposta: Orlando


Vittorio Emanuele Orlando, ministro della Pubblica Istruzione nel governo Giolitti, ha redatto una legge che ha prolungato l’obbligo scolastico fino ai 12 anni di età prevedendo l’istituzione di un corso popolare formato dalle classi quinta e sesta che partiva subito dopo la scuola elementare.


Quale riforma del 1923 prevedeva 5 anni di scuola elementare uguale per tutti?

Miglior risposta:  Gentile


Il filosofo Giovanni Gentile, ministro della Pubblica Istruzione nel primo governo Mussolini (1922-1924) ha varato una riforma che prevedeva 5 anni di scuola elementare uguale per tutti che aveva una scansione di 3+2, preceduta da tre anni di scuola materna e seguita dalla scuola media inferiore, con diversi sbocchi, a cui faceva seguito la scuola media superiore.


In che anno sono stati eliminati gli esami di riparazione?

Miglior risposta: 1995


Nel 1995, durante il primo governo Berlusconi, è stata effettuata l’eliminazione degli esami di riparazione ad opera del Ministro Francesco d’Onofrio; un cambiamento critico che ha scatenato parecchie polemiche.


In che anno viene riformato l'esame di maturità con l'introduzione di una terza prova scritta (quiz a risposta multipla)?

Miglior risposta: 1997


Con la legge 10 dicembre 1997 n. 425 del primo governo Prodi, viene riformato l’esame di maturità e introdotta una terza prova scritta multidisciplinare sotto forma di quiz a risposta multipla.


In che anno viene reintrodotto il maestro unico nella scuola elementare?

Miglior risposta:  2008


Il decreto proposto dal ministro Mariastella Gelmini che tra le atre cose reintroduce il maestro unico nella scuola elementare viene convertito in legge il 29 ottobre 2008. Questo ha riacceso il dibattito sulla validità o meno di avere un maestro prevalente nella scuola primaria.


In che anno apre la prima Casa dei Bambini di Maria Montessori?

Miglior risposta:  1907


Maria Montessori è stata un’educatrice e pedagogista italiana nota per il famoso metodo educativo che prende il suo nome e adottato in migliaia di scuole materne, primarie, secondarie e superiori in tutto il mondo.  Agli inizi del 1900 inizia a occuparsi dell’organizzazione educativa degli asili infantili e nel 1907 a San Lorenzo (Roma) apre la prima Casa dei Bambini in cui applica una nuova concezione di scuola d’infanzia.


Quale tra quelli elencati è un materiale didattico montessoriano?

Miglior risposta: La torre rosa


Sono diversi i materiali didattici montessoriani utilizzati nella guida allo sviluppo dei bambini; tra questi c’è la torre rosa formata da 10 cubi decrescenti il cui spigolo diminuisce gradualmente di 1 cm. Il colore rosa è stato scelto perché è una colorazione vivace ma calda che attrae il bambino ma che nello stesso tempo non lo distrae dal suo compito quando deve iniziare a costruirla. Lo scopo della torre rosa è far acquisire il concetto di grande e piccolo, migliorare la coordinazione occhi/mani e favorisce l’educazione alle grandezze e alle proporzioni fra le dimensioni.


Quali sono le prove da superare nei Test INVALSI? A partire da quale anno i Test INVALSI entrano a far parte della valutazione finale dell'esame del primo ciclo d'istruzione?

Miglior risposta:  Matematica, Italiano, Inglese - 2009


Il Test INVALSI è una prova scritta suddivisa in tre prove: matematica, italiano e inglese. Sono stati introdotti con la legge n. 176 del 2007 e a partire dal 2009 la prova è entrata a far parte della valutazione finale dell’esame del primo ciclo d’istruzione.  I test sono realizzati dall’istituto nazionale per la valutazione del sistema dell’istruzione e devono sostenere queste prove gli studenti delle classi II e V della scuola primaria, delle classi III della scuola secondaria di primo grado e delle II e V della scuola secondaria di secondo grado.


Cosa indica la sigla PNSD, pilastro de La Buona Scuola prevista dalla legge 107/2015? Cosa prevede il PNSD?

Miglior risposta: Piano Nazionale Scuola Digitale - Una strategia di innovazione della scuola italiana nell'era digitale


PNSD è una sigla che indica il Piano Nazionale Scuola Digitale, un documento del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, pilastro fondamentale de La Buona Scuola prevista dalla legge 107/2015. Al centro di questo PNSD c’è una strategia complessiva di innovazione della scuola italiana  e un nuovo posizionamento del suo sistema educativo nell’era digitale. Questo Piano, con valenza pluriennale, risponde alla chiamata per la costruzione di una visione di educazione nell’era digitale.


Cosa prevede l'iniziativa 18app?

Miglior risposta: Un bonus di 500 euro da spendere in buoni per cinema, musica e concerti, eventi culturali, libri, musei, ecc


L’iniziativa 18app, promossa dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, prevede un bonus di 500 euro per i ragazzi residenti in Italia che compiono i 18 anni nell’anno in cui lo richiedono, che possono essere utilizzati per l’acquisto di biglietti per rappresentazioni teatrali, cinematografiche e spettacoli dal vivo. Inclusi nel bonus anche libri, ingressi a musei, mostre ed eventi culturali, monumenti, aree archeologiche e parchi naturali.


Qual è il valore della Carta del Docente?

Miglior risposta: 500 euro


Il Ministero dell’Istruzione mette a disposizione degli insegnanti una carta elettronica del valore di 500 euro per l’aggiornamento professionale, l’acquisto di supporti hardware e software, ecc. La carta viene assegnata ai docenti di ruolo a tempo indeterminato delle scuole statali, sia a tempo pieno che parziale, compresi i docenti che sono in periodo di formazione e prova.


In che anno viene introdotta la lavagna interattiva multimediale nelle scuole superiori secondarie italiane?

Miglior risposta: 2006


La lavagna interattiva multimediale viene introdotta nella scuola italiana, primaria e secondaria, nel 2006. Si tratta di un dispositivo elettronico costituito da uno schermo di dimensioni simili a quella di una lavagna scolastica collegato a un computer e a un proiettore; la superficie è interattiva ed è possibile scrivere, disegnare, visualizzare testi, riprodurre video o navigare in Internet.


A decorrere da quale anno scolastico le istituzioni scolastiche e i docenti adottano registri on line?

Miglior risposta: 2012-2013


Il registro elettronico è uno strumento digitale che sostituisce il vecchio registro cartaceo. È con l’approvazione del Decreto-Legge 6 luglio 2012 che prende il via il processo tecnologico di sostituzione dei registri nelle scuole e di tutti i vari documenti cartacei come pagelle, certificati, verbali e tabelloni con dei supporti digitali. L’art. 7, c. 31, non lascia dubbi: “A decorrere dall’anno scolastico 2012-2013 le istituzioni scolastiche e i docenti adottano registri on line e inviano le comunicazioni agli alunni e alle famiglie in formato elettronico”.


DOMANDONE - Secondo i dati riportati dal MIUR quanti sono stati gli studenti della scuola primaria nell'anno scolastico 2016-2017?

Miglior risposta: 2.728.852


Il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) propone sul suo sito una serie di dati, tabelle, diagrammi, grafici a barre che permettono di esplorare e conoscere più a fondo il sistema istruzione. Per cercare più facilmente le informazioni che interessano, oltre a una cartina geografica, è possibile utilizzare dei filtri che consentono di ottenere dati precisi. Ad esempio è possibile scoprire che durante l’anno scolastico 2016/2017 in Italia gli studenti della scuola primaria sono stati 2.728.852 (725.602 nel nord-ovest, 671.846 nel sud, 539.572 nel centro, 484.745 nel nord-est e 307.087 nelle isole).

Altri articoli che potrebbero interessarti

Leggi tutto di CLUB Quiz