Le risposte al CLUB Quiz "POLVERE ADDIO"
  • CLUB Quiz

Le risposte al CLUB Quiz "POLVERE ADDIO"

Aspirapolvere, scope elettriche e robot domestici sono i nostri migliori alleati per sconfiggere la polvere. Ma quanto conosciamo della loro evoluzione e delle tecnologie che utilizzano? Scopriamolo con le migliori risposte alle domande del CLUB Quiz POLVERE ADDIO

Chi inventò negli Stati Uniti il primo aspirapolvere elettrico? In che anno è stata brevettata l'invenzione dell'aspirapolvere negli Stati Uniti? A quale società statunitense l'inventore dell'aspirapolvere ha venduto il suo brevetto?

Miglior risposta:  James Murray Spangler – 1908 – Hoover


L’aspirapolvere elettrico è stato inventato contemporaneamente da due diversi inventori in due Paesi differenti. Mentre l’apparecchio inventato in Inghilterra non ebbe particolare successo, quello concepito da James Murray Spangler nel 1908 negli Stati Uniti diede avvio alla realizzazione degli aspirapolvere da parte della Hoover, socieà a cui fu venduto il brevetto. L’inventore aveva utilizzato un ventilatore, una scatola e un cuscino e insieme alla forza aspirante il dispositivo utilizzava anche una spazzola rotante.


Chi ha inventato il primo aspirapolvere senza sacchetto? In che anno? Come si chiamava?

Miglior risposta: James Dyson – 1983 – G-Force


Nel 1983 James Dyson ha inventato il primo aspirapolvere senza sacco. Inizialmente venne venduto in Giappone e fu denominato G-Force e colpì subito i consumatori giapponesi che ne rimasero entusiasti per le ottime prestazioni tanto da farlo diventare uno status symbol. Nel 1991 è stato anche insignito dell’International Design Fair giapponese. Con i proventi dei diritti di brevetto delle vendite del G-Force, Dyson fondò la propria azienda.


Come si chiama il filtro ad elevata efficienza presente nella maggior parte degli aspirapolvere? In quante classi sono raggruppati i filtri HEPA? Di quale grandezza, espressa in micron, sono le particelle che il filtro HEPA è in grado di trattenere?

Miglior risposta: HEPA – 5 – 0,3 micron


Il filtro ad elevata efficienza di filtrazione presente nella maggior parte degli aspirapolvere è il filtro HEPA (High Efficiency Particulate Air), definiti anche filtri assoluti perché in grado di trattenere particelle anche grandi 0,3 micron. I filtri HEPA sono raggruppati in cinque classi in base all’efficienza di filtrazione compresa tra l'85% (H10) e il 99,995% (H14).


Come si chiama la tecnologia di navigazione presente nei modelli più recenti di robot domestici iRobot Roomba?

Miglior risposta:  vSLAM

 

I più recenti modelli di robot domestici iRobot Roomba (ad esempio S9 e S9+) integrano l’avanzata tecnologia di navigazione vSLAM: il robot è in grado di raccogliere oltre 230.400 punti dati al secondo che il processore utilizza per poter creare una mappa precisa dell’abitazione. Il robot sa sempre dove si trova, dove è stato e dove deve ancora pulire.


Di quale marca sono gli aspirapolvere senza filo rappresentati in foto?

Miglior risposta: Dyson – Rowenta


La foto mostra in alto il modello Dyson V11, il nuovo aspirapolvere senza filo con sistema di filtrazione avanzato a 6 strati, fino a 60 minuti di autonomia e una tecnologia che adatta in modo automatico la potenza di aspirazione a ogni tipo di superficie. In basso il modello Air Force Flex 560 di Rowenta dal design intelligente con tubo flessibile che permette di catturare la polvere senza piegarsi anche in punti particolarmente difficili da raggiungere, è agile negli angoli e veloce nei percorsi lineari.


Su quanti decibel si attesta mediamente la rumorosità di una scopa elettrica?

Miglior risposta:  70-75 dB


Uno dei maggiori problemi riscontrati in merito alle scope elettriche, e agli aspirapolvere in genere, è la rumorosità. È per questo che le maggiori case produttrici hanno studiato tecnologie che li rendano più silenziosi con un livello che si attesta sui 70-75 decibel (tra l’altro dal 2017 il rumore prodotto dagli aspirapolvere immessi sul mercato non deve superare gli 80 decibel).


Da quando non è più obbligatoria l'etichetta energetica negli aspirapolvere?

Miglior risposta:  gennaio 2019

A partire da gennaio 2019 gli aspirapolvere non devono più riportare l’etichetta energetica e quelle esistenti andrebbero rimosse da negozi fisici e online. La decisione è arrivata dopo anni in cui venivano messe in discussione le misure di efficienza energetica e di potenza di aspirazione fatte ad aspirapolvere vuoto. Ovviamente in questo modo i modelli con sacco ottenevano valide prestazioni mentre nel mondo reale dopo i primi passaggi, l’aspirapolvere non è mai vuoto e i modelli ciclonici mantengono la loro efficienza anche a serbatoio pieno, contrariamente a quanto accade con quelli tradizionali.


Quanto è generalmente più o meno la capienza, espressa in litri, dei contenitori raccogli polvere degli aspirapolvere senza sacco?

Miglior risposta: 2 litri


I contenitori raccogli polvere degli aspirapolvere senza sacco hanno generalmente una capienza di 2 litri per ridurre al minimo le interruzioni dovute allo svuotamento, in più sono facilmente estraibili e comodamente lavabili.


Come viene espressa la potenza aspirante di un aspirapolvere?

Miglior risposta:  Air Watt

 

La potenza, o capacità aspirante di un aspirapolvere, che non va confusa con la potenza elettrica, viene espressa in Air Watt e un buon aspirapolvere dovrebbe avere una potenza spirante compresa tra 250 e 400 air watt.


Quanti minuti di autonomia raggiungono al massimo i robot domestici top di gamma?

Miglior risposta:  120 minuti


Ogni modello di robot domestico ha la sua autonomia ma i top di gamma possono raggiungere i 120 minuti. Non bisogna dimenticare che comunque questi dispositivi intelligenti, una volta terminata la carica tornano alla propria base per ricaricarsi e poi riprendono il lavoro da dove l’avevano interrotto.


DOMANDONE - Secondo i dati raccolti da GfK di quanto sono cresciute (in percentuale) le vendite degli aspirapolvere senza filo in Italia nei primi sei mesi del 2019?

Miglior risposta: 27%


Il mercato italiano del piccolo elettrodomestico è cresciuto nei primi sei mesi del 2019 con un fatturato pari a 609 milioni di euro e una crescita dell’8,1%. Le categorie che hanno fatto registrare le migliori performance sono gli aspirapolvere senza filo che hanno registrato un +27%.

Altri articoli che potrebbero interessarti

Leggi tutto di CLUB Quiz