Nuovi smartwatch Garmin, quando l’attività fisica incontra design e stile
  • IFA 2019

Nuovi smartwatch Garmin, quando l’attività fisica incontra design e stile

Garmin presenta all’IFA di Berlino i suoi nuovi smartwatch, e pone l’accento su innovazione tecnologica e design. Più di 20 le attività fisiche rilevate automaticamente, e per la prima volta gli schermi sono AMOLED

Rilevamento perfetto dell’attività sportiva, monitoraggio dei parametri fisici più importanti, ma anche leggerezza, innovazione tecnologica e design. Sono queste le qualità cardine di un ottimo smartwatch e Garmin, azienda leader del settore, lo sa bene. Sono proprio questi, infatti, i capisaldi della gamma smartwatch presentata dall’azienda americana all’IFA di Berlino.

E sicuramente innovativo si può dire il Garmin Venu, dato che è il primo smartwatch dell’azienda ad utilizzare uno schermo AMOLED. Il display sarà sempre chiaro e leggibile, e potrà essere settato per rimanere sempre acceso, come gli smartphone, grazie all’Always On. Un ottimo modo per avere sempre a disposizione le notifiche e la modalità di pagamento contactless.

Lo smartwatch riconosce automaticamente molte attività fisiche, comprese le più comuni, ed offre soluzioni specifiche per il monitoraggio della salute di chi lo indossa, come il tracciamento e l’analisi avanzata del sonno, il controllo della respirazione, il livello di ossigenazione del sangue, il grado di idratazione dell’organismo, il livello di energia e di stress e tanto altro ancora. Il Garmin Venu arriverà subito sul mercato.

Se l’attività sportiva è il nostro pane quotidiano, Garmin propone gli smartwatch VivoActive 4 e VivoActive 4S . Fino a 20 le attività sportive rilevate automaticamente, sia indoor che outdoor. Ciclismo, corsa, attività in palestra e nuoto sono solo alcune delle discipline monitorate dal VivoActive. Gli smartwatch della serie VivoActive innovano anche nel campo del monitoraggio dei parametri della salute. Oltre alle opzioni presenti anche nel Venu, VivoActive propone anche un sistema per segnalare all’utente eventuali anomalie cardiache ed allarmi riguardanti l’alto grado di disidratazione . Anche qui sono presenti tutte le funzionalità di notifica e pagamento contactless. Riguardo disponibilità, gli smartwatch VivoActive arriveranno nei negozi alla fine di settembre.

E se questo non bastasse, potremo portare sempre con noi i nostri supereroi preferiti. Garmin infatti ha presentato anche la linea Legacy Hero, che propone due smartwatch ispirati nei colori e nei materiali a Capitan America e Capitan Marvel. Gli smartwatch Legacy Hero ereditano tutte le qualità delle altre proposte Garmin, e le ripropongono in un design molto particolare che non passa di certo inosservato. 
A chiudere il cerchio, c’è la serie VivoMove che rientra nella categoria degli smartwatch ibridi. Questa tipologia di dispositivo combina l’aspetto di un orologio classico alle innovazioni tecnologiche dei più recenti smartwatch. Anche in questo caso abbiamo uno schermo AMOLED, il rilevamento di una grande selezione di attività fisiche comprese yoga e pilates, notifiche provenienti dal telefono e la possibilità di utilizzare le funzioni di pagamento contactless Garmin-Pay. 

 

Altri articoli che potrebbero interessarti

Leggi tutto di IFA 2019