• Guida all'acquisto

Pane e pasta fatti in casa, una buona e sana abitudine

Grazie agli elettrodomestici da cucina di ultima generazione, pasta fresca e pane fatto in casa anche tutti i giorni, con facilità e con risultati professionali. Una scelta che è soprattutto una sana abitudine

Sfornare pane fresco anche tutti i giorni e preparare facilmente primi piatti di pasta fresca nella propria cucina non è una velleità da chef. Anzi, è una vera e propria sana abitudine che contribuisce a farci mangiare, e quindi a vivere, meglio. Con la selezione accurata di ingredienti di qualità, possiamo dire no a pane e pasta di produzione industriale e alimentarci in un modo più sano e più nutriente : una possibilità offerta da macchine automatiche per pane e pasta e da kitchen machine e impastatrici accessoriate con tutti gli strumenti “del mestiere.” Producendo pane e pasta in casa con il supporto di efficienti elettrodomestici, possiamo “sperimentare” con facilità i benefici delle farine biologiche integrali e semi-integrali, altamente digeribili, ottenute con procedimenti particolari che preservano intatte le proprietà nutritive dei chicchi e utilizzare metodi di lievitazione naturale, per un pane profumato, morbido e digeribile. Scegliere le farine e i vari ingredienti semplifica la vita a chi segue regimi dietetici particolari e a chi è intollerante al glutine. I piccoli elettrodomestici del “panificio domestico” costituiscono un’efficiente forza lavoro che fa tutto al posto nostro , lasciandoci il compito di scegliere ingredienti naturali e freschi.

Farine bio: cosa sono e quali sono 

Con il biologico, pane e pasta home made sono tutta salute

Uno dei tanti vantaggi di fare il pane e la pasta in casa con gli elettrodomestici dedicati è quello di poter scegliere le farine da utilizzare per l’impasto, come per esempio le farine biologiche, nutrienti, genuine e certificate

Che cosa sono le farine biologiche? 

Le farine biologiche sono ottenute con una particolare lavorazione lenta, generalmente a pietra, che non surriscalda i cereali e preserva quindi tutti gli elementi nutritivi del chicco : tra questi, la crusca che è ricca di fibre e il germe del grano, ricco di vitamine, sali minerali e amminoacidi. Ne esistono di diversi tipi (dal tipo 0, al tipo 1, al semi-integrale o di tipo 2, all’integrale) e possono essere utilizzate per produrre il pane e la pasta fresca in casa, con le macchine automatiche di ultima generazione o con le impastatrici planetarie. 

Cosa certifica che una farina  è bio? 

La certificazione delle farine bio garantisce un controllo accurato dei cereali su tutta la filiera. Per esempio, garantisce la sicurezza che non vengano utilizzati agenti chimici nel processo di lavorazione o nello stoccaggio né sementi OGM. La certificazione “bio” deve essere presente sull’etichetta della confezione ed è frutto di precise procedure che stabiliscono i parametri della classificazione.

Perché scegliere le farine bio? 

La maggior parte delle farine tradizionali in commercio sono molto raffinate e dunque private delle loro proprietà nutritive. Inoltre, spesso sono ottenute da grani manipolati che contengono più glutine a svantaggio di altri nutrienti. Utilizzare una farina bio vuol dire, invece, scegliere una farina più ricca di preziosi elementi nutritivi e più digeribile.  

Una scelta bio a 360°

Prediligere una farina bio è anche una scelta consapevole ed ecosostenibile, che favorisce le attività agricole e l’economia del territorio perché proviene da territori controllati in cui viene praticata un’agricoltura sostenibile e integrata.

Chi tipo di farina scegliere?

Le più comuni tipologie di farine

Farina tipo 00, 0, 1... Che confusione! Spesso non è chiaro come orientarsi nel variegato mondo delle farine e quale usare per l’impasto giusto da fare a casa. Si va dalle più raffinate, 00 e 0, usate in ambito industriale a quelle meno raffinate, più digeribili e profumate. Le farine di tipo 1 e 2 si prestano particolarmente per la preparazione di pane, pizza, dolci e i prodotti realizzati con queste farine sono caratterizzati da una maggiore idratazione dell’impasto.

Farina 00

Farina raffinata, bianca, facilmente lavorabile (e per questo molto utilizzata). Ricca di amido e scarsa in proteine. L’apporto nutrizionale all’organismo è molto basso.

Farina 0

Farina meno raffinata della farina bianca classica 00, ma comunque priva di gran parte dei suoi principi nutritivi. 

Farina tipo 1

Contiene un maggiore quantitativo di crusca e di germe del grano, le parti più ricche di sostanze nutritive del chicco.

Farina tipo 2 o semi-integrale

Ricca di proteine, fibre e germe del grano, ha ottime caratteristiche nutrizionali ed è più facile da lavorare rispetto alla farina integrale. Ha granuli più grossi, quindi meno solubili, in cui l’azione del glutine è meno efficace. 

Farina integrale

Contiene l’intero chicco in tutte le sue parti: amido, crusca e germe del grano. Ne esistono di diversi tipi, tra le più comuni ci sono frumento, avena, farro, segale, kamut, mais, miglio, orzo, riso, con cui realizzare tante ricette. Molte di queste farine sono caratterizzate dal basso contenuto di glutine (o totale assenza in alcuni tipi), rendendole adatte in alcuni casi per la preparazione di impasti per intolleranti al glutine o celiaci: per esempio farine a base di miglio, orzo, riso, mais e grano saraceno.

ROBOT DA CUCINA E IMPASTATRICI

Pasta fresca da veri professionisti

Chi dice che per fare la pasta fresca in casa ci vuole tanto tempo e manualità? Forse una volta. Oggi esistono molte “scorciatoie” hi-tech per preparare fettuccine, ravioli, tagliolini e così via, con facilità, impiegando pochissimo tempo e, soprattutto, con risultati professionali. A disposizione abbiamo due strade: quella delle kitchen machine o impastatrici con movimento planetario, con tantissimi accessori per creare le varie forme della pasta, e quella delle macchine per la pasta automatiche che miscelano gli ingredienti, impastano ed estrudono la pasta in meno di 10 minuti. 

Lavorazione a bassa velocità

Il segreto di un impasto perfettamente omogeneo è una lavorazione lenta e ad elevata potenza. Le migliori impastatrici sono in grado di lavorare grandi quantità di ingredienti con la potenza e la velocità necessarie e nei tempi corretti . Un passaggio fondamentale per un ottimo impasto, perché così gli ingredienti non si surriscaldano e preservano l’integrità dei principi nutritivi.

Motore a presa diretta

A differenza delle macchine con motori a trasmissione, le impastatrici più evolute presentano l’aggancio degli accessori direttamente al corpo motore, quindi con una minore dispersione di energia e maggiore potenza a disposizione per le lavorazioni che richiedono più “forza”, come appunto gli impasti. In più, è un motore silenzioso. 

Movimento planetario

Quando si parla di impasto perfetto, le planetarie hanno una marcia in più. Queste macchine amalgamano gli ingredienti nella ciotola con un duplice movimento simultaneo che lavora gli ingredienti su due assi: quello di rotazione del gancio impastatore su se stesso e quello di rotazione del gancio attorno al centro della ciotola. 

Accessori 

I robot da cucina più evoluti offrono la possibilità di acquistare a parte una serie di accessori come sfogliatrici, trafile di varie lunghezze, ampiezze e forme: non manca nulla per scatenare la fantasia e preparare pasta di ogni tipo, della migliore tradizione italiana, dalla pasta corta alle tagliatelle, ai cavatelli, trofie, ecc.

Gancio impastatore 

Il gancio impastatore è l’accessorio indispensabile per impasti perfetti. Grazie al suo movimento e alla forma a spirale, entra nell’impasto dall’alto proprio come le nostre mani ed esce incorporando l’aria, che è importantissima per una perfetta lievitazione, perché favorisce la formazione del glutine. Indicato per miscelare gli impasti più densi e le basi per la pizza.

Kenwood Chef Elite XL KVL6335S

Un’impastatrice completa e accessoriata per risultati da chef

L’impastatrice con movimento planetario Kenwood Chef Elite Silver offre una  potenza di 1.400 W con struttura in metallo pressofuso e finitura in silver. Dotata di 3 prese motore, una capiente ciotola in acciaio inox con manici da 6,7 l e un comodo coperchio trasparente paraschizzi. La lavorazione è facilitata grazie alla funzione Pulse e funzione di avvio a bassa velocità. I 3 utensili di miscelazione in acciaio inox SYSTEM PRO consentono di preparare diverse ricette : Frusta K per preparati spumosi e soffici, Gancio impastatore per miscelare impasti per il pane o la pizza, Frusta a filo se si vogliono ottenere ottime torte, biscotti o glasse. Sono inclusi spatola, Sfogliatrice AT970 e bilancia AT850B. 

  • Potenza: 1400 W

  • Capacità: 6,7 l

  • Funzione mescolamento a bassa velocità

  • Movimento planetario

  • Regolazione elettronica delle velocità

  • Recipiente acciaio inox

  • Oltre 25 accessori opzionali

Acquista ora

KitchenAid 5KSM125PSEER

Il robot forte con qualsiasi lavorazione e resistente nel tempo

L’efficiente robot da cucina di KitchenAid 5KSM125PSEER sfodera tra i suoi punti di forza il motore a presa diretta, che assicura elevata efficacia di lavorazione senza perdita di potenza tra il motore e gli accessori e il movimento planetario, per una miscelazione rapida e completa degli ingredienti. Non manca un set di accessori realizzati in alluminio antiaderente e acciaio. La ciotola da 4.8 l in acciaio inox può elaborare fino a 1 kg di farina e 12 bianchi d’uovo. La costruzione in metallo garantisce robustezza, stabilità e durata nel tempo.  

  • Potenza max: 300 W

  • Capacità: 4,8 l

  • 10 velocità

  • Regolazione elettronica della velocità

  • Design acciaio inox

  • Motore a trasmissione diretta

  • Accessori in dotazione: frusta a filo, frusta K, gancio impastatore

MACCHINA PER LA PASTA

Pasta fresca pronta  in 10 minuti    

Procedimento semplice e tutto automatico

Fare la pasta fresca con le macchine automatiche non richiede particolari capacità né sforzi. L a macchina guida nel dosaggio degli ingredienti con un sistema di pesatura automatica integrato, indicando quanta acqua o farina aggiungere , quindi impasta da sola e alla fine estrude con la massima semplicità.

Potenza per produrre fino a 6 porzioni alla volta

I modelli più potenti sono in grado di produrre fino a 600 gr di pasta fresca  in una sola volta, esercitando una pressione pari a circa 725 kg sull’impasto durante l’estrusione , riducendo i tempi di preparazione e garantendo alla pasta una consistenza ideale e una grana perfette. 

Pastificio domestico

Grazie alle trafile in dotazione a seconda dei modelli, è possibile realizzare diverse tipologie di pasta della migliore tradizione italiana , anche all’uovo, dalle trenette alle pappardelle, alle trofie, ecc. Basta applicare i dischi alla macchina e questa estrude al momento opportuno la pasta desiderata. 

PHILIPS PASTA MAKER HR2375

Pasta fresca pronta in 10 minuti

Pratica e veloce, PASTA MAKER HR2375 di Philips è la macchina ideale anche per chi non ha grande esperienza in cucina ma desidera fare la pasta fresca in casa in poco tempo e sperimentare varie ricette utilizzando differenti farine. Basta infatti scegliere il programma e, una volta premuto il pulsante di avvio, PASTA MAKER mescola, impasta ed estrude automaticamente la pasta. È dotata di 4 dischi di modellazione per spaghetti, penne, fettuccine e lasagne e di un ricettario. La pulizia è veloce  grazie all’accessorio in dotazione. Nel cassetto, collocato nella parte inferiore della macchina, si possono riporre i dischi di modellazione e gli strumenti per la pulizia.

  • Potenza: 200 W

  • 4 trafile per pasta

  • Lavabile in lavastoviglie

  • Display LED

  • Segnale di pronto

  • Vano contenitore

  • Accessorio pulizia

  • Dosatore

  • Ricettario

Acquista ora
Il pane, perché farlo in casa?  

Il pane buono profumato e digeribile fatto da noi

Non siamo stufi di mangiare pane gommoso, elastico, industriale, con conservanti e alcol? È ora di dire basta, facciamolo in casa e godiamo dei benefici di una scelta salutare. Un pane con la crosticina croccante fuori ma morbido dentro, senza eccesso di mollica, altamente digeribile e facilmente conservabile… Un pane così si trova solo dal panettiere? No, si può fare anche a casa con ottimi risultati. Sono due le possibili strade: realizzare un impasto perfettamente lievitato e lavorato con un’impastatrice planetaria, da far cuocere in un forno a calore umido, oppure usare una macchina automatica per il pane. Due strade entrambe efficaci e dagli eccellenti risultati.

Qualità e gusto del pane

Dalle farine biologiche al lievito madre, scegliendo noi gli ingredienti per l’impasto, il pane fatto in casa è più buono, sano, digeribile e leggero, ma non rinuncia a essere vario sia nelle forme che nei gusti. Alcuni elettrodomestici permettono di sfornarlo con varie forme, e non solo a cassetta.

Comodità, praticità e versatilità

Le macchine automatiche per il pane offrono l’indiscutibile vantaggio della programmazione, per impostare per esempio la cottura del pane la sera prima e gustarlo appena sfornato la mattina a colazione. Inoltre, fanno anche ottimi dolci.

Alto grado di personalizzazione

Possiamo aggiungere ingredienti a piacere come uvetta, semi, olive, frutta secca o gocce di cioccolato e realizzare diversi tipi di pane. Non solo, con le macchine automatiche è facile sfornare pane di diverse consistenze e anche dolci della tradizione, dalle torte al panettone.

Più precisione, meno tempo e minor fatica

L’impasto è fondamentale, sia per il pane che per la pasta fresca. Se impastassimo a mano ci vorrebbero movimenti esperti e una certa forza per realizzare una base omogenea ed elastica al punto giusto. Le impastatrici e le macchine automatiche ci risparmiano questo laborioso passaggio: impastano perfettamente nei tempi e nei modi giusti, senza nemmeno sporcarsi le mani.

Libertà e sicurezza anche per celiaci

Fare il pane in casa è una grande libertà anche per chi deve seguire regimi dietetici particolari o per intolleranze alimentari. Molte macchine automatiche, per esempio, sono dotate di diversi programmi  gluten free per celiaci, oltre a quelli tradizionali, con varie e golose ricette per pane e torte senza glutine. In questo modo si può anche risparmiare e non c’è il rischio di rimanere a secco di scorte. 

IMETEC ZERO GLU

Pane, torte e biscotti anche per intolleranti al glutine

La macchina automatica per il pane di Imetec è una vera manna per i celiaci e gli intolleranti al glutine, che potranno così preparare pane fresco e dolci ogni giorno con varietà, grazie ai 7 programmi dedicati. Basta versare gli ingredienti nella ciotola e lasciare che Zero Glu impasti, lieviti e cuocia in autonomia sfornando fino a 1 kg di pane in cassetta, ma anche panini, pagnotte, ciabatte e dolci. La macchina offre 3 livelli differenti e 3 tecniche di lievitazione. L’avvio programmabile fino a 15 ore permette di avere pane fresco al risveglio, programmandolo la sera prima.

  • Programmi: 20

  • Forme di pane: 3

  • Avvio programmabile fino a 15 h

  • Livelli di doratura: 3

  • Display digitale

  • 1 contenitore per pane (1 kg)

  • 2 contenitori per 2 ciabatte

  • 2 contenitori per 6 panini

  • Ricettario con 100 ricette

  • 2 pale mescolatrici

Acquista ora

PANASONIC SD-ZP2000WXE Croustina

Pane croccante cotto come nel forno tradizionale

Panasonic Croustina offre una vasta gamma di programmi, comprese opzioni senza glutine, per scatenarsi con la fantasia e sfornare diversi tipi di pane, impasti, dolci e marmellate: pane con crosta croccante, pane morbido, torte, impasto per pizza, marmellate, ecc. La particolarità di Croustina è che sforna pagnotte  dalla forma ovale con la crosticina croccante, grazie a  un processo di cottura ottimizzato e a tecnologie innovative che sviluppano temperature simili a quelle di un forno professionale. Con Croustina si può scegliere il colore della crosta da più o meno dorata e il tipo di pagnotta, semplicemente premendo un pulsante.

  • Potenza max: 700 W

  • Capacità max: 500 gr

  • Funzione celiaci

  • Livelli doratura: 2

  • Programmi: 18

  • Timer programmabile

  • Partenza ritardata fino a 13 h

Acquista ora