Wikipedia compie 20 anni. Storia dell’enciclopedia più utilizzata al mondo
  • Approfondimenti

Wikipedia compie 20 anni. Storia dell’enciclopedia più utilizzata al mondo

Il 15 gennaio 2001 nasce Wikipedia riconosciuta universalmente come l’enciclopedia più consultata sul web. Scopriamo qualche curiosità e interessanti funzioni “nascoste”

Wikipedia ha rivoluzionato, in tempi piuttosto brevi, il modo di consultare online nozioni e documenti relativi alle numerose discipline del sapere umano. Alla base del successo dell’enciclopedia multimediale risiedono i principi di accesso libero, gratuito e universale , diventati negli anni un vero e proprio manifesto in grado di ridefinire le regole del web.

I NUMERI DI WIKIPEDIA

20 anni di attività  a partire dal 15 gennaio 2001
55 milioni le voci contenute dall’enciclopedia, in continua crescita
300 le lingue in cui sono disponibili le voci in Wikipedia
71.000 gli autori o wikipediani che finora hanno contribuito alla stesura degli argomenti
1.600.000 le voci in lingua italiana
 

15 gennaio 2001, nasce l’enciclopedia libera

Con l’intento di creare una piattaforma partecipativa attraverso la quale condividere gratuitamente cultura e conoscenza proveniente da ogni parte del globo, i due imprenditori statunitensi Jimmy Wales e Larry Sanger diedero vita venti anni fa al progetto sperimentale Wikipedia . Il termine deriva dall’unione di due parole: wiki, che in hawaiano prende il significato di “cultura veloce”, e pedia, quale suffisso di enciclopedia. L’idea vincente alla base di questa inedita forma di enciclopedia risiede dunque nella possibilità, per qualsiasi internauta, di creare nuove voci o modificare - aggiungendo e correggendo le informazioni - i contenuti già presenti. Un concetto sempre valido e che è riuscito a generare una comunità di “wikipediani” attualmente composta da oltre 70.000 utenti . Il bilancio durante il primo anno di attività della piattaforma fu subito positivo: 20.000 voci raggiunte e ben 18 versioni in lingue differenti, compresa quella italiana. Oggi è possibile trovare su Wikipedia oltre 55 milioni di voci scritte in ben 300 lingue differenti , numeri che la rendono di fatto l’opera più ampia presente sul web.

Chi sono i "wikipediani"

Wikipedia è il risultato della continua e progressiva collaborazione tra gli utenti online, che possono aggiungere nuove voci, aggiornare gli argomenti già presenti, modificare le informazioni eventualmente errate o chiederne la revisione. Gli autori, che prendono il nome di "wikipediani", sono tenuti a osservare una serie di regole nella stesura dei contenuti, tra cui veridicità e neutralità, oltre a dover indicare in modo chiaro la fonte delle informazioni. La collaborazione è totalmente gratuita e tutti possono parteciparvi indistintamente.

Tale libertà ha generato negli anni alcuni dubbi sulla qualità delle voci dell’enciclopedia, con l’accusa di contenere errori o divenire spesso bersaglio di atti vandalici. In realtà è stato più volte dimostrato, con una serie di esperimenti condotti anche in Italia, che imprecisioni e modifiche tese a danneggiare i contenuti vengono tempestivamente segnalate dalla community - soprattutto se non riportano alcuna fonte - e ripristinate entro poche ore. Oltre ai wikipediani, Wikipedia dispone di sviluppatori ai quali spetta il ruolo di manutenzione del sito, ripristinare le voci oggetto di vandalismo e sospendere gli utenti che non si sono attenuti alla linee guida della piattaforma.

Le funzionalità “nascoste” di Wikipedia

Al fine di rendere maggiormente fruibili le voci enciclopediche, Wikipedia mette a disposizione degli utenti una serie di funzionalità aggiuntive che ne semplificano la consultazione. 

OTTENERE UN PDF

Dopo aver effettuato tramite browser web una ricerca tra le voci dell’enciclopedia, è possibile cliccare su “scarica come PDF” per ottenere un documento pronto all’uso e consultabile offline. 

 
CREARE UN LIBRO

Se si intendono raggruppare più argomenti in un solo file è disponibile l’opzione “crea un libro” in cui inserire di volta in volta le voci di proprio interesse. La piattaforma genera un file unico, di cui si può selezionare anche il formato, così da permetterne la consultazione offline e l’aggiunta di note e commenti tramite programmi di lettura specifici.

 

CONOSCERE I DIALETTI ITALIANI

Gli utenti italiani della piattaforma, molto attivi, hanno tradotto alcune delle voci principali dell’enciclopedia nei dialetti locali. Si potranno così consultare nozioni in dialetto napoletano, ligure, piemontese, tarantino e molti altri divertendosi a scoprire i termini in uso nelle diverse regioni d’Italia.

Wikimedia Foundation e i suoi principi

Wikipedia fa parte dell’organizzazione no profit Wikimedia Foundation , in cui risiedono anche progetti paralleli come Wikizionario, Wikivoyage e Wikibooks i quali condividono lo stesso dogma di diffusione universale e libera della cultura. La fondazione è senza fini di lucro ed è sostenuta da donazioni effettuate dagli stessi utenti durante la campagna di raccolta fondi, promossa ogni anno sui diversi portali del gruppo. In linea con quanto sostenuto in principio dai fondatori, Wikipedia ha dunque mantenuto l’identità di realtà no profit negli anni, senza accettare sponsorizzazioni o l’inserimento di pubblicità tra le sue pagine. Oggi Wikipedia rappresenta l’opera ad accesso gratuito più vasta mai realizzata al mondo. La piattaforma è da qualche anno ai primi posti della classifica globale dei siti più cliccati , merito di una grafica semplice e leggibile rimasta pressoché invariata nel tempo. L’ultimo decennio è stato particolarmente impegnativo per la piattaforma: risale, infatti, al 2012 una contestazione della nota enciclopedia online - in cui Wikipedia rimase oscurata per 24 ore – nei confronti dei disegni di legge Stop Online Piracy Act e Protect IP Act, che avrebbero limitato in USA la libertà in materia di copyright per i siti web. È del 2018, invece, la manifestazione di dissenso nei confronti di una nuova riforma europea sul copyright che secondo Wikipedia avrebbe messo in pericolo la libertà di espressione. Anche in quel caso l’enciclopedia rimase oscurata per alcuni giorni.

Altri articoli che potrebbero interessarti

Leggi tutto di Approfondimenti